menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ozono, superata a Verona la prima soglia: come limitare l'esposizione

Nella giornata del 1° agosto la stazione Arpav in località Giarol ha misurato una concentrazione pari a 186 microgrammi/metro cubo alle ore 15 e il Comune scaligero ha ricordato ai cittadini alcuni comportamenti utili

Le condizioni meteorologiche e le temperature elevate hanno portato ad un innalzamento della concentrazione di ozono, che - come comunicato da ARPAV - ha superato la soglia di informazione (180 microgrammi/metro cubo) nella giornata di ieri, 1 agosto, nella stazione di misura in località Giarol, misurando una concentrazione pari a 186 microgrammi/metro cubo alle ore 15.
La soglia di informazione è il primo livello di superamento.

Il Comune di Verona ricorda i comportamenti che è necessario adottare per limitare il più possibile l’esposizione a questo inquinante:

  • ventilare gli ambienti domestici nelle ore più fresche (specialmente di primo mattino) e cercare di svolgere i lavori pesanti e le attività sportive nelle stesse ore;
  • i soggetti sensibili e i bambini dovrebbero evitare di svolgere attività fisica, anche moderata, all'aperto nelle ore più calde (usualmente tra le 12 e le 18). I gestori delle attività ricreative, ludiche e culturali dovrebbero organizzare le attività sportive ed i giochi di movimento dei bambini durante il mattino privilegiando nel pomeriggio le attività in ambienti confinati;
  • nelle ore di massima insolazione è opportuno per tutti evitare di svolgere attività fisiche molto intense all'aperto;
  • i soggetti particolarmente a rischio (gli anziani e le persone con malattie cardiache e respiratorie) dovrebbero trascorrere le ore più calde della giornata all'interno delle abitazioni, evitando di svolgere qualunque attività fisica, anche moderata, all'aperto nelle ore più calde (usualmente tra le 12 e le 18).

Arpav ha attivato un sistema di informazione al pubblico riguardante l’ozono, per informare in modo tempestivo sui superamenti registrati delle soglie di allarme (240 microgrammi/metro cubo) e di informazione (180 microgrammi/metro cubo), consultabile sul proprio sito

È inoltre possibile consultare i dati orari di ozono in diretta dalle centraline e la mappa di previsione delle concentrazioni per i giorni seguenti.

Ulteriori informazioni sull’ozono sono reperibili sul sito web dell’ULSS 9 Scaligera

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento