menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bandiere del M3V in Piazza Bra (Foto Facebook Movimento 3 V)

Bandiere del M3V in Piazza Bra (Foto Facebook Movimento 3 V)

Ordine dei medici di Verona: «La pandemia non deve essere minimizzata»

L'ordine professionale replica alla manifestazione di Piazza Bra organizzata dal Movimento 3V: «La vaccinazione è un dovere etico per ogni cittadino. Confermiamo l'assoluta importanza delle misure consigliate»

«Atteggiamenti che minimizzano la pandemia e che creano confusione nella popolazione sono da evitare». Così, l'Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri di Verona ha commentato la manifestazione organizzata dal Movimento 3V (M3V) in Piazza Bra sabato scorso, 27 febbraio.

La protesta del M3V era principalmente indirizzata alle politiche restrittive adottate dal Governo per sfavorire la diffusione del coronavirus, ma gli interventi dei relatori intervenuti durante il presidio davanti a Palazzo Barbieri si sono concentrati anche su altre tematiche, come la tecnologia 5G ed i vaccini, esprimendo dubbi e perplessità.

«A seguito della pandemia sono morti finora quasi centomila cittadini italiani, tra i quali oltre 330 medici - è la posizione espressa dall'Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri veronesi - Stiamo vivendo settimane molto difficili, nelle quali la campagna vaccinale è condizionata dalla carenza delle forniture. Inoltre, la comparsa di varianti del virus sta facilitando la ripresa dei contagi, con un conseguente aumento della pressione sui medici del territorio ed un sempre maggiore ricorso ai reparti di cura. D'altro canto è doveroso evidenziare come, nelle fasce di popolazione che hanno già completato il ciclo vaccinale con la seconda dose (il personale sanitario e in parte gli ultraottantenni), i contagi si siano sensibilmente ridotti, confermando l'efficacia della profilassi per chi è ad alto rischio. La vaccinazione è un dovere etico per ogni cittadino. E per i medici, questo dovere è accentuato dalla professione esercitata, che ci richiama alla responsabilità nei confronti dei nostri pazienti e della tutela della salute della collettività. Di fronte a manifestazioni come quella che si è svolta sabato, confermiamo l'assoluta importanza delle misure consigliate, come l'utilizzo della mascherina, il distanziamento sociale e l'igiene delle mani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento