menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona

Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona

Verona, 14 milioni per le opere pubbliche. Compresi i parcheggi del filobus

Le risorse arrivano dall'avanzo di amministrazione 2019 e gli investimenti sono stati approvati dalla giunta comunale martedì: «Sblocchiamo risorse per progetti importanti e di cui la città ha bisogno, in diversi settori»

È arrivata martedì l'approvazione della giunta comunale di Verona a circa 14 milioni di euro di investimenti per le infrastrutture cittadine, per la messa in sicurezza di ponti e viadotti e per sistemare le strade in tutte le circoscrizioni. Serviranno inoltre per interventi straordinari nelle scuole, negli impianti sportivi e per completare la pista ciclabile tra i canali Biffis e Camuzzoni. Risorse che arrivano dall'avanzo di amministrazione 2019: si tratta della parte destinata agli investimenti e di cui beneficeranno alcuni degli interventi inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022.

Tra i principali interventi viene segnalto quello relativo alla realizzazione dei parcheggi scambiatori per la filovia, a est della città nell'area della Cercola (circa 300 posti auto) e a ovest in quella di Ca' di Cozzi (circa 500 posti auto), per circa 6 milioni 500 mila euro. Inoltre, secondo quanto viene riferito da Palazzo Barbieri, verrano finanziati i lavori di adeguamento statico e funzionale del cavalcavia di viale Piave per 2 milioni 100 mila euro, la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi per 900 mila euro e la sistemazione dei marciapiedi delle circoscrizioni per 1 milione di euro. Numerose le opere in programma nelle scuole, dall'adeguamento impiantistico a quello antincendio, dal rinnovo dei serramenti ai lavori necessari per il contenimento energetico. Sul fronte edilizia monumentale, nel 2020 sono previsti lavori per oltre un milione e mezzo di euro: oltre alla manutenzione straordinaria, all'adeguamento strutturale e al restauro conservativo degli edifici, compreso l'anfiteatro Arena, sono in programma le opere di completamento per superamento barriere architettoniche (ascensore cavea, collegamento grande terrazza) al Museo Archeologico al Teatro Romano.
Il 2020 è anche l'anno della realizzazione del percorso ciclopedonale di collegamento tra le piste ciclabili dei canali Biffis e Camuzzoni, progetto del valore complessivo di 2 milioni di euro, di cui 1.800 mila finanziato dalla Regione. Infine, altri 2 milioni di euro sono destinati al finanziamento dell'aumento capitale della società Veronafiere S.p.A.

«Sblocchiamo risorse per progetti importanti e di cui la città ha bisogno, in diversi settori - spiega l'assessore al Bilancio di Verona Francesca Toffali-. Si tratta di investimenti che possiamo fare utilizzando l'avanzo di amministrazione 2019, una somma che ci consente di attivare interventi utili che, in alcuni casi, possono essere vedere la conclusione entro l'anno. Penso ai lavori nelle scuole e sugli impianti sportivi, ma anche alla sistemazione delle strade e dei marciapiedi di tutto il territorio. Opera già ampiamente in corso e che ai cittadini interessa molto, ecco perchè ci siamo impegnati per darne seguito nonostante l'emergenza sanitaria abbia imposto revisioni al bilancio 2020 per far fronte alle mutate esigenze e criticità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento