Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità Villafranca di Verona / Via Magenta

Assemblea liceo Medi sull'omotransfobia, Cgil dalla parte degli studenti

Il sindacato: «Le assemblee studentesche costituiscono occasione di partecipazione democratica, di confronto aperto e critico, di approfondimento di temi della società in funzione della formazione civile e culturale»

Anche la Cgil di Verona ha espresso il proprio sostegno e la propria solidarietà a studenti, docenti, personale e dirigente scolastico del liceo Medi di Villafranca. Per il sindacato, quella di alcuni esponenti politici veronesi sarebbe stata una «aggressione politica» nei confronti di un'iniziativa organizzata per il prossimo 18 febbraio. Per gli studenti del triennio è stata infatti organizzata un'assemblea in videoconferenza dal titolo «Omotransfobia e Lgbtqi+, contro natura?», un evento incentrato sulla tolleranza e sullo sviluppo di un pensiero autonomo in merito ai temi della costruzione di una identità sessuale.

«La scuola è luogo formale per la promozione della cittadinanza e le assemblee studentesche della secondaria costituiscono occasione di partecipazione democratica, di confronto aperto e critico, di approfondimento di temi della società in funzione della formazione civile e culturale - ha scritto Cgil Verona - Dibattere nei luoghi della cultura tutti i temi è la miglior garanzia della costruzione di un pensiero plurale, lontano da radicalismo e ideologie spesso ospitati in chat e nella solitudine del singolo. Le modalità organizzative delle iniziative non sono estemporanee ed occasionali, ma segnate da un percorso democratico e trasparente. Chi ha promosso questa "aggressione politica" ignora la missione educativa della scuola, che consiste nel promuovere l'educazione alla tolleranza, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le diverse culture»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea liceo Medi sull'omotransfobia, Cgil dalla parte degli studenti

VeronaSera è in caricamento