Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuovo furgone per la Ronda della Carità grazie ad una raccolta fondi

L'iniziativa è stata promossa dall'Istituto Superiore Statale Copernico-Pasoli, dal Presidio "Giuseppe e Paolo Borsellino" di Libera con la Rete Scuola e Territorio Educare Insieme, da Prospettiva Famiglia, Avviso Pubblico ed dal Coordinamento Libera della provincia di Verona

 

Il 31 marzo scorso, l'Istituto Superiore Statale Copernico-Pasoli, il Presidio "Giuseppe e Paolo Borsellino" di Libera con la Rete Scuola e Territorio Educare Insieme, Prospettiva Famiglia, Avviso Pubblico ed il Coordinamento Libera della provincia di Verona avevano promosso una raccolta fondi a favore della Ronda della Carità di Verona. «E non avremmo mai immaginato che saremmo arrivati a raccogliere 18.565 euro in due mesi», hanno dichiarato i promotori.

La somma raccolta ha permesso alla Ronda della Carità di acquistare un nuovo furgone per svolgere le proprie attività. «Tutto questo è stato possibile per la sincera generosità dei veronesi che hanno raccolto il nostro invito ed hanno rilanciato l'iniziativa - hanno aggiunto gli organizzatori della raccolta fondi - Le donazioni sono arrivate prevalentemente da cittadini che hanno mostrato una particolare sensibilità in un momento così drammatico. Un grazie va quindi rivolto a ciascun cittadino, alle classi, agli insegnanti e alle associazioni che hanno donato».
I promotori hanno ringraziano anche tutti gli studenti che hanno elaborato le locandine, curato la pubblicizzazione ed amministrato la raccolta fondi.

La raccolta fondi nasce da un progetto educativo che ha come obiettivo quello di far crescere il senso della solidarietà e della giustizia sociale. Attraverso due videoconferenze gli alunni delle scuole hanno avuto la possibilità di conoscere due associazioni cittadine che si occupano delle persone che vivono per strada, Avvocati di Strada e la Ronda della Carità. I destinatari del progetto hanno avuto la possibilità di riflettere sui temi dei diritti e di come essi siano spesso difficili da conquistare quando di fatto non si ha una casa.

consegna furgone ronda carità 0237-2
(La consegna delle chiavi)

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento