Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

Una squadra formata da 25 professionisti, tra medici ed infermieri, ha eseguito con successo il delicatissimo intervento all'ospedale di Borgo Trento

Foto generica di repertorio

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, 15 e 16 febbraio, con un giorno di anticipo rispetto a quanto programmato, una squadra formata da 25 professionisti, tra medici ed infermieri, ha eseguito con successo un delicatissimo intervento all'ospedale di Borgo Trento a Verona. Utilizzando una tecnica conosciuta col nome di Exit (ex utero intrapartum treatment), l'équipe medica è riuscita ad operare una neonata proprio durante il parto.

L'intervento, non nuovo all'ospedale veronese, era necessario perché un'ecografia aveva evidenziato la presenza di una grave forma di tumore nel collo della piccola. A causa di quel tumore, la neonata sarebbe morta non appena separata dalla madre, come scritto da Davide Orsato sul Corriere di Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I medici avevano programmato l'induzione del parto per lunedì 17 febbraio e nel frattempo si stavano preparando all'operazione, provandola con dei manichini. La rottura delle acque della madre ha accelerato e complicato il tutto, ma l'intervento sembra essere riuscito. La sua particolarità è che la neonata è rimasta attaccata alla madre attraverso la placenta e quando la sua testa e il suo braccio sono usciti dall'utero, i medici sono intervenuti con la rimozione della massa tumorale. Ricevendo l'ossigeno attraverso la placenta, la piccola non ha avuto problemi di mancanza di ossigeno e solo dopo la conclusione dell'intervento è stato possibile portare a compimento il parto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Un successo la spesa a Km Zero a domicilio dei produttori veronesi

  • Colpito dal Coronavirus, è morto il campione delle bocce venete Giuliano Mirandola

Torna su
VeronaSera è in caricamento