Attualità Centro storico

Centro storico di Verona, Ztl aperte e parcheggi occupati. «Raffiche di multe ai residenti»

È il consigliere comunale di Traguardi, Tommaso Ferrari, a porta all'attenzione il problema che sarebbe stato riscontrato nei giorni scorsi in città: «Questo è il tipico esempio di come un'Amministrazione non dovrebbe gestire le cose»

«Nelle ultime settimane i residenti del centro storico sono stati vittime di una vera e propria raffica di multe. Il motivo? La Ztl, aperta in maniera indiscriminata, ha riversato nelle vie della città antica un gran numero di automobili, con il risultato che i posteggi, già scarsi, sono esauriti ancora più velocemente del solito e i residenti si sono visti costretti a parcheggiare in divieto di sosta».
È Tommaso Ferrari, consigliere in Comune a Verona per il movimento Traguardi, a segnalare il problema che avrebbero riscontrato alcuni residenti del centro storico. Ferrari mette nel mirino i provvedimenti adottati dalla maggioranza, che per dare una mano alle attività commerciali del centro, penalizzerebbe chi abita all'interno dell'ansa dell'Adige. 

«Questo è il tipico esempio di come un'Amministrazione non dovrebbe gestire le cose - sottolinea Ferrari -. Chi vive all'interno dell'ansa dell'Adige ha rinunciato senza colpo ferire ai posti auto affinché gli stalli blu potessero diventare dei plateatici, per andare incontro ai commercianti in questa fase delicata di ripartenza. Ma se il Comune chiede ai residenti di fare dei sacrifici, dovrebbe fare altrettanto. Altrimenti dica chiaro e tondo che l'intenzione è quella di fare cassa sulle spalle di chi ha subìto gli effetti delle restrizioni anti Covid.
Ribadiamo che il modo migliore per aiutare i commercianti è predisporre dei piani di pedonalizzazione che liberino il centro dalle auto. Traguardi è dell'idea che la soluzione sia quella di chiudere la Ztl e stipulare degli accordi per la sosta agevolata dei residenti nei parcheggi limitrofi al centro, oppure di consentire agli stessi residenti di posteggiare nei punti della Ztl che sono ancora interdetti, ossia corso Cavour, stradone San Fermo, stradone Maffei e piazza Viviani. Altrimenti la soluzione del parcheggio in divieto di sosta diventa obbligatoria».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico di Verona, Ztl aperte e parcheggi occupati. «Raffiche di multe ai residenti»

VeronaSera è in caricamento