rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Zai / Via Apollo

Decreto Infrastrutture e Trasporti, una soluzione per la Motorizzazione di Verona

Le lunghe liste di attesa per le revisioni dei mezzi pesanti saranno snellite grazie all'abilitazione di nuovi ispettori che potranno controllare motrici, rimorchi e semirimorchi in officine private

Dovrebbe essere contenuta all'interno del Decreto Infrastrutture e Trasporti, al vaglio della Camera dei Deputati, la soluzione possibilmente definitiva delle lunghe liste di attesa per le revisioni dei mezzi pesanti alla Motorizzazione di Verona. Il problema non è stato infatti risolto dalle annunciate tre assunzioni e per questo è stato deciso di imporre 30 giorni di tempo al Ministero per organizzare e far effettuare gli esami di abilitazione per i nuovi ispettori. «Gli aspiranti non sono pubblici dipendenti della Motorizzazione civile ma privati professionisti che hanno già brillantemente superato i necessari corsi di formazione tempestivamente organizzati dalla Regione Veneto - ha spiegato il parlamentare veronese della Lega Paolo Paternoster - Inoltre, i nuovi esaminatori privati saranno abilitati per le revisioni di tutte le categorie di mezzi pesanti, mentre finora potevano revisionare solo le motrici in quanto rimorchi e i semirimorchi erano di esclusiva competenza degli ingegneri dipendenti della Motorizzazione».
Mezzi pesanti revisionati in officine private da ispettori privati, questa è la novità che potrebbe portare ad un vero cambio di passo. «La Motorizzazione di Verona ha in organico, a seconda delle giornate, da 5 a un massimo 8 esaminatori - ha dichiarato Paternoster - mentre i futuri tecnici che a brevissimo saranno abilitati, sono 29».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto Infrastrutture e Trasporti, una soluzione per la Motorizzazione di Verona

VeronaSera è in caricamento