menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla Mostra del cinema di Venezia premiata la veronese KPlus con il "Leone di vetro"

La società veronese ha ottenuto il riconoscimento per aver promosso, con la propria attività, il suo territorio d’origine: "È un onore ricevere questo premio dalla nostra Regione"

La veronese K+, ottiene il Premio Leone di Vetro Cinema Veneto 2018. Venerdì 7 settembre, infatti, Nicola Fedrigoni e Valentina Zanella (titolari della società) hanno ricevuto, nell’ambito delle iniziative legate alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia in programma dal 29 agosto fino all’8 settembre, l’ambito riconoscimento.

Il Premio Cinema Veneto Leone di Vetro nasce con l’intento di premiare, durante le giornate del Festival di Venezia, le eccellenze a vari livelli nel settore cinema in Veneto e viene assegnato a K+ a quasi un anno dall’uscita di “Finché c'è prosecco c'è speranza”, nell’autunno 2017.

La pellicola - realizzata fra Verona e Treviso e ispirata all’omonimo libro di Fulvio Ervas, edito da Marcos y Marcos – testimonia ancora una volta la bontà del lavoro “artigianale” italiano, curato nei minimi dettagli e svolto con grande passione nei confronti di un giallo che trasuda ironia e amore per la terra veneta e i suoi frutti. Il riconoscimento, che viene assegnato proprio per l’attività svolta nel promuovere il territorio Veneto, va dunque a una società che in passato è stata già location service di grandi produzioni internazionali come “007 Quantum of Solace”, “Letters to Juliet”, “Ocean Twelve”, “Star Wars” e il recentissimo “Murder Mistery”, solo per citarne alcune. E i veronesi  Nicola Fedrigoni e Valentina Zanella, anche in veste di produttori continuano ad ottenere successi e apprezzamenti di pubblico e critica.

«È un onore ricevere questo riconoscimento dalla nostra Regione e siamo orgogliosi di contribuire con il nostro lavoro alla valorizzazione del territorio, portando produzioni straniere a scoprirlo e producendo cultura», ha commentato Nicola Fedrigoni al momento dell’assegnazione del Premio.

La prestigiosa statuetta di vetro si aggiunge ai premi già in bacheca - come la Menzione Speciale della Giuria, ottenuta al Les rencontres du cinéma italien a Toulouse, e il Best Cinematography, assegnato al Direttore della Fotografia veronese Massimo Moschin nell’ambito del Cape Town International Film Market & Festival in Sudafrica - e alle numerose partecipazioni a importanti festival internazionali, come quelli di Roma, Madrid, Houston, St. Louis, Detroit, Sidney, Toronto e Varsavia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento