Morti sul lavoro, in provincia di Verona sono state trenta nel 2019

Il territorio scaligero è quello che in Veneto ha fatto registrare più morti bianche l'anno scorso. Ed è l'unico, con Vicenza, con numeri in aumento rispetto al 2018

Foto di repertorio

Un altro anno di lutti sul lavoro. E anche nel 2019, come da dieci anni a questa parte, sono molti più di mille. Sono 1.089 vittime per la precisione; 783 delle quali hanno perso la vita in occasione di lavoro e 306 in itinere. Unico dato positivo in questo eccidio arriva dal decremento della mortalità in itinere (-12% rispetto al 2018); mentre resta pressoché invariato, purtroppo, il dato che riguarda la mortalità in occasione di lavoro (tre vittime in meno dell'anno precedente). Il punto è che rimane una media di mortalità mensile terribile: 90 decessi al mese.

Mauro Rossato, presidente dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre, ha commentato in questo modo il dato complessivo dei morti sul lavoro del 2019.
Dopo averne monitorato l'andamento mese per mese, l'Osservatorio ha fornito l'analisi dei dati Inail che riguardano le morti bianche avvenute durante tutto l'anno passato. Come detto da Rossato, i morti sono stati 1.089, in calo rispetto al 2018. E calano sia coloro che muoiono sul posto di lavoro, sia coloro che muoiono nel tragitto tra casa e lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Osservatorio di Mestre ha scomposto i dati per regione, evidenziando che il Veneto è al terzo posto insieme al Lazio per morti sul lavoro (98). Se ne sono contati di più l'anno scorso solo in Lombardia e in Emilia Romagna. Ed è sempre la Lombardia a guidare la triste classifica delle morti rilevate esclusivamente in occasione di lavoro, con 115 infortuni mortali. Seguono Lazio (74), Emilia Romagna e Piemonte (70), Campania (63), Sicilia e Veneto (57).
Le donne coinvolte in un infortunio mortale nel 2019 in Veneto sono state 6. Gli stranieri deceduti nel 2019 sono 22. Quasi la metà delle vittime in regione aveva un’età compresa tra i 40 e i 54 anni. Contemporaneamente in Veneto, purtroppo, si aggrava anche il bilancio degli infortuni non mortali: passati dai 76.435 del 2018 ai 77.124 del 2019.
E restringendo ancora il campo, si arriva alle province e quella di Verona ha contato 30 morti bianche nel 2019. Quello scaligero è stato il territorio con più vittime sul lavoro l'anno scorso. Ed insieme a Vicenza, l'unico in Veneto a far registrare dati in aumento rispetto all'anno passato. A Vicenza, gli infortuni mortali sono stati 19, a Padova 15, a Treviso 13, a Venezia 12, a Belluno 5 e a Rovigo 4.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento