rotate-mobile
Attualità Centro storico / Corso Cavour

Da gennaio a novembre 2021 a Verona 40 morti sul lavoro ogni milione di occupati

Quella scaligera è la seconda provincia del Veneto per incidenza di infortuni mortali sul lavoro. Al primo posto c'è Rovigo

Il 2021 è passato, ma il bilancio delle vittime sul lavoro dell'anno scorso non è ancora chiuso per l'Osservatorio Sicurezza Vega Engineering di Mestre. L'osservatorio non ha terminato il conteggio delle morti bianche avvenuti in tutti i dodici mesi. Ha però completato l'indagine nel periodo che va da gennaio a novembre 2021. Periodo in cui i decessi sul lavoro in Veneto sono stati 97, il 20% in più rispetto ai primi undici mesi del 2020. Dato che purtroppo si conferma ancora in controtendenza rispetto alla media del Paese che fa rilevare un decremento 3% degli infortuni mortali (da 1.151 del 2020 a 1.116 del 2021).

In Veneto da gennaio 2021 a fine novembre sono state 70 le vittime rilevate in occasione di lavoro (+18,6% rispetto al 2020 quando erano 59) e 27 i lavoratori che hanno perso la vita in itinere (+22,7% rispetto al 2020 quando erano 22). La regione è al settimo posto nella graduatoria nazionale per numero di decessi in occasione di lavoro. Il Veneto, però, continua a rimanere tra le regioni a minor rischio di mortalità sul lavoro, perché l'incidenza degli infortuni mortali sul lavoro è bassa rispetto al numero dei lavoratori.

morti lavoro gennaio-novembre 2021 tabella 1-2

È Rovigo la provincia veneta in cui i lavoratori rischiano di più. L'indice di incidenza per la provincia rodigina, infatti, è pari a 64,2, contro una media regionale di 33,1. Seguono: Verona (40,6), Venezia (35,7), Padova (30,3), Treviso (28,2), Vicenza (24,6) e Belluno (23).

morti lavoro gennaio-novembre 2021 tabella 2-2

Verona è la provincia in cui si conta il maggior numero assoluto di vittime, ma è anche l'unica che mostra un numero di morti sul lavoro inferiore rispetto al 2020.

morti lavoro gennaio-novembre 2021 tabella 3-2

Crescono, poi, dell'11% le denunce di infortunio: 6.320 in più dello scorso anno (passati da 56.633 a novembre 2020 a 62.953 a fine novembre 2021). Verona è la provincia veneta con il più elevato numero di denunce di infortunio: 12.840. Seguono: Vicenza (11.979), Treviso (11.804), Padova (11.584), Venezia (10.194), Belluno (2.383) e Rovigo (2.169).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da gennaio a novembre 2021 a Verona 40 morti sul lavoro ogni milione di occupati

VeronaSera è in caricamento