menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Appartamenti di via Tunisi (Foto Gmaps)

Appartamenti di via Tunisi (Foto Gmaps)

Trovata morta dopo più di un anno, il Comune copre le spese del funerale

Ad annunciarlo il sindaco di Verona Federico Sboarina, arrabbiato e rattristato dal dramma della solitudine di Cristina Frattini, la donna morta nell'appartamento Agec di via Tunisi

Il Comune di Verona pagherà il funerale di Cristina Frattini, la donna trovata morta da più di un anno nell'appartamento Agec in cui viveva, in via Tunisi. Lo ha detto il sindaco Federico Sboarina, come riportato da TgVerona, arrabbiato e rattristato da questo dramma della solitudine. La data del funerale non è ancora stata fissata perché sul corpo della donna di 58 anni deve essere effettuato un esame nel reparto di medicina legale dell'ospedale di Borgo Roma. Molto probabilmente, l'ultimo saluto a Cristina Frattini sarà dato nella parrocchia di Gesù Divino Lavoratore.

L'autorità giudiziaria sta esaminando il corpo della defunta, ma anche su Agec si concentreranno i controlli da parte del Comune. Ad assicurarlo è stato sempre il primo cittadino che vuole verificare se ci sono stati degli errori perché non si può accettare che un essere umano muoia e nessuno se ne accorga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento