Trovata morta dopo più di un anno, il Comune copre le spese del funerale

Ad annunciarlo il sindaco di Verona Federico Sboarina, arrabbiato e rattristato dal dramma della solitudine di Cristina Frattini, la donna morta nell'appartamento Agec di via Tunisi

Appartamenti di via Tunisi (Foto Gmaps)

Il Comune di Verona pagherà il funerale di Cristina Frattini, la donna trovata morta da più di un anno nell'appartamento Agec in cui viveva, in via Tunisi. Lo ha detto il sindaco Federico Sboarina, come riportato da TgVerona, arrabbiato e rattristato da questo dramma della solitudine. La data del funerale non è ancora stata fissata perché sul corpo della donna di 58 anni deve essere effettuato un esame nel reparto di medicina legale dell'ospedale di Borgo Roma. Molto probabilmente, l'ultimo saluto a Cristina Frattini sarà dato nella parrocchia di Gesù Divino Lavoratore.

L'autorità giudiziaria sta esaminando il corpo della defunta, ma anche su Agec si concentreranno i controlli da parte del Comune. Ad assicurarlo è stato sempre il primo cittadino che vuole verificare se ci sono stati degli errori perché non si può accettare che un essere umano muoia e nessuno se ne accorga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento