Attualità Centro storico / Piazza Bra

Monopattini elettrici equiparati alle biciclette. D'Arienzo: «Fatto ordine»

In Commissione Bilancio approvato un emendamento alla Legge di Bilancio che interessa il codice della strada, ma non tutti sono d'accordo

Foto di repertorio

Sono soprattutto le tasse ad aver catalizzato l'attenzione del dibattito pubblico sulla legge di bilancio del Governo Conte Due. Una manovra finanziaria che dovrebbe oggi, 12 dicembre, essere licenziata dalla Commissione Bilancio per poter quindi approdare in Parlamento. Ma proprio in commissione è stato approvato un emendamento che non interessa direttamente le tasce dei cittadini ma il codice della strada. Le forze di governo hanno cerca di fare ordine sull'uso dei monopattini, che tante polemiche hanno suscitato anche a Verona. «In pratica, per disciplinare questo nuovo sistema di mobilità, i monopattini elettrici sono stati equiparati alle biciclette», ha spiegato il senatore veronese del Partito Democratico Vincenzo D'Arienzo.

Per i monopattini elettrici, dunque, non sarà prevista l'immatricolazione e per guidarli non sarà necessario possedere una patente. L'equiparazione però imporrà a chi guida i monopattini di rispettare le norme di comportamento del codice della strada, proprio come fanno (o comunque dovrebbero fare) i ciclisti. «L'equiparazione - continua poi D'Arienzo - comporta l'applicazione ai monopattini anche dell'articolo 68 del codice della strada, il quale definisce le caratteristiche costruttive e funzionali ed i dispositivi di equipaggiamento dei velocipedi, relative ai dispositivi di frenatura, alle segnalazioni acustiche e visive. Su questo punto, che potrebbe mal adattarsi ai monopattini, va fatto un ulteriore approfondimento».

Un provvedimento che però non trova tutti d'accordo. Alcune associazioni infatti chiudono di alzare l'asticella della sicurezza stradale, suggerendo alcuni obblighi per i monopattini e per chi li guida, come quello di possedere una patente, di essere assicurati per la responsabilità contro terzi, di avere una targa, luci frontali e posteriori sempre accese e l'obbligo di indossare un casco e un gilet retroriflettente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopattini elettrici equiparati alle biciclette. D'Arienzo: «Fatto ordine»

VeronaSera è in caricamento