Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Mobility Day, pienone alle iniziative culturali. 13mila ingressi ai musei

Il biglietto a 1 euro, le visite guidate, i concerti, i laboratori e i giochi itineranti hanno attirato tanti veronesi domenica all'interno della ztl allargata per un giorno

«Vogliamo promuovere non solo un tipo di mobilità alternativa, rispettosa dell'ambiente, ma anche consentire a cittadini e turisti di scoprire tanti luoghi e spazi in una città libera dalle auto». L'assessore all'ambiente Ilaria Segala aveva dichiarato così gli obiettivi dei Mobility Day, le sette domeniche senza auto in centro storico organizzate dal Comune di Verona. Obiettivi difficilmente quantificabili, ma la prima di queste sette domeniche è passata e i numeri della partecipazione cittadina, forniti dall'amministrazione comunale, sono comunque alti.

Le promozioni dei mezzi pubblici e dei luoghi culturali ha spinto molti veronesi a godersi il centro senza traffico. In migliaia hanno parcheggiato alla fiera e hanno sfruttato la navetta che dal parcheggio portava fino in piazza Bra. Inoltre, sono state circa 400 le presenze registrate agli appuntamenti su prenotazione, tra visite guidate, concerti, laboratori e giochi itineranti, con oltre 13mila ingressi ad 1 euro nei musei.

Al Museo degli Affreschi, una cinquantina di persone hanno partecipato al concerto in sala delle Muse e 34 alla lezione sul sacello di San Nazaro.
All'Arsenale 61 persone hanno preso parte alla visita guidata nei depositi del Museo di Storia Naturale, 40 al tour del compendio asburgico, 15 alla visita naturalistica, 25 al laboratorio sul riutilizzo delle magliette, 70 alla caccia al tesoro pomeridiana e 35 alle attività Giochiamo con la scienza.
Al Museo di Storia Naturale ben 45 persone hanno partecipato alla visita guidata della mostra Every Day Climate Change.

L'Arena ha registrato 5.992 ingressi, la Casa di Giulietta 2.604, il Museo di Castelvecchio 1.853, la Galleria d'Arte Moderna a Palazzo della Ragione 510, il Museo Archeologico al Teatro Romano 957, il Museo di Storia Naturale 453, il Museo degli Affreschi alla Tomba di Giulietta 615, il Museo lapidario Maffeiano 108.

Le iniziative culturali su prenotazione hanno avuto un grande successo - ha spiegato l'assessore alla cultura Francesca Briani - ma la cosa che più mi inorgoglisce è l'elevata presenza di veronesi. I nostri concittadini hanno compreso la valenza culturale delle proposte fatte, tra le quali la visita di spazi che di solito non sono accessibili al pubblico. Queste iniziative rientrano nella nostra visione di museo, un luogo vivo in cui gli spazi non sono solo espositivi, ma anche sede di eventi, e progetti che favoriscono l'incontro e la condivisione. Data la grande partecipazione stiamo valutando se proporre iniziative simili anche al di fuori dei Mobility Day, per arricchire l'offerta culturale dei nostri musei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobility Day, pienone alle iniziative culturali. 13mila ingressi ai musei

VeronaSera è in caricamento