In arrivo dalla Regione Veneto fondi per la mobilità e la sicurezza stradale

Circa 1 milione e 200 mila euro è stato stanziato per finanziare gli interventi di 5 Comuni della Provincia di Verona: Caprino, Cavaion, Costermano, Isola Rizza e Sanguinetto

Immagine generica

La Giunta Regionale ha approvato la graduatoria del bando 2020 per il finanziamento di interventi a favore della mobilità e della sicurezza stradale, in applicazione della L.R. 39/1991.

A seguito del bando pubblicato nel febbraio scorso e riaperto ad aprile in conseguenza dell’emergenza da Covid 19, dopo aver esaminato le domande ritenute ammissibili, la Regione ne ha finanziate 33 di altrettante amministrazioni comunali, contribuendo con complessivi 7 milioni e 895 mila euro alla realizzazione di opere per le quali sono stati in totale investiti oltre 17 milioni e 119 mila euro.
Il contributo regionale per il Veronese è di circa 1 milione e 200 mila euro, che saranno divisi per i progetti nei comuni di Caprino, Cavaion, Costermano, Isola Rizza e Sanguinetto. 

strade-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Una consistente quantità di risorse – spiega l’assessore regionale ai lavori pubblici, trasporti e infrastrutture – destinate a quello che è da sempre uno degli obiettivi prioritari della Regione del Veneto, vale a dire la sicurezza stradale e la riduzione del rischio di incidentalità della nostra rete viaria. Con il bando 2020 abbiamo assegnato dal 2016 agli Enti locali contributi per circa 40 milioni di euro, che hanno generato investimenti per 86 milioni di euro in tutto il territorio Veneto.
Il formale impegno della spesa nel bilancio regionale – conclude l’assessore – potrà avvenire a partire dal mese di ottobre, previa indicazione del cronoprogramma di esigibilità da parte dell’Ente beneficiario. I Comuni potranno quindi procedere con l’approvazione del progetto esecutivo, l’appalto e la realizzazione dei lavori tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, dando soluzione in modo mirato a situazioni di riconosciuta criticità, dando priorità agli interventi nelle situazioni che presentano maggiore sinistrosità, mettendo in sicurezza intersezioni stradali, realizzando rotatorie e soprattutto creando e potenziando percorsi ciclabili e pedonali protetti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento