Misure anti Covid: in più di 6 mesi sanzionate 855 persone nel Veronese e 17 denunciate

I dati del Ministero dell'Interno indicano che dal 3 maggio al 17 novembre sono stati controllati 180667 individui nella provincia scaligera, 685623 in tutto il Veneto

Controlli messi in atto a Verona dalla Polizia Locale

«Questa settimana in Veneto sono state controllate 23.244 , 325 le persone sanzionate, mentre 5609 sono gli esercizi commerciali controllati di cui 24 sono stati sanzionati». Ad affermarlo il sottosegretario di Stato al Ministero dell'Interno Achille Variati
«I controlli continuano, perché sarebbe un errore drammatico abbassare la guardia proprio adesso che la curva dei contagi si sta stabilizzando - prosegue il sottosegretario -. Un segnale positivo, anche se ancora piccolo e tutto da confermare, che premia gli sforzi di tutti e che conferma l’importanza di mantenere alta l’attenzione. I risultati che vediamo lo dicono: le misure restrittive decise dal Governo e dalle autonomie locali sono aspre e difficili, ma necessarie per contenere questo virus. I cittadini stanno rispondendo bene, dimostrando un grande senso di responsabilità. Serve la collaborazione da parte di tutti per evitare un lockdown generale che sarebbe catastrofico per l’economia, il lavoro, la società.
Un ringraziamento speciale va, naturalmente, alle forze dell'ordine e della Polizia Locale, donne e uomini, che adempiono al proprio dovere al servizio del bene comune, chiamati ad un grande in una difficile emergenza. Un lavoro senza sosta così come quello portato avanti dai medici, dagli infermieri, dagli operatori sanitari, dai rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali», conclude Variati. 

I dati

Le cifre aggiornate al pomeriggio del 18 novembre del Ministero dell'Interno, indicano che nel periodo compreso tra il 3 maggio e il 17 novembre 2020, in Veneto sono state controllate 685623 persone, di cui 2944 sono state sanzionate per aver violato le misure utili ad evitare la diffusione del Covid-19. 16 invece (dato rilevato fino al 3 giugno), sono state denunciate per "falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale / false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri", 40 per "inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena perché risultate positive al virus" e 374 per altri reati (anche quest'ultimo, dato rilevato fino al 3 giugno). 
Attività che ha riguardato anche gli esercizi commerciali, presso i quali sono stati eseguiti nel medesimo periodo di tempo 199021 controlli complessivi, che hanno portato alla sanzione nei confronti di 204 titolari per l'inosservanza delle misure anti Covid. In 46 casi è stata invece disposto la sospensione dell'attività e in 20 la sua chiusura. 

Prendendo in considerazione invece la sola provincia di Verona, dal 3 maggio al 17 novembre sono state controllate 180667 persone, di cui 855 sanzionate per non aver rispettato le misure adottate per contrastare la diffusione del virus. 5 (dato rilevato fino al 3 giugno) gli individui denunciati per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale, 12 i denunciati per essersi allontanati da casa nonostante la positività al Covid-19 e 62 sono coloro che sono stati incriminati per altri reati. 
Per quanto riguarda gli esercizi commerciali scaligeri, sono stati eseguiti 32822 controlli, che hanno portato alla sanzione di 67 titolari, alla sospensione di 26 esercizi e alla chiusura di altri 5. 

Scarica i dati sui controlli eseguiti in Veneto e in tutte le sue province dal 3 maggio al 17 novembre 2020

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend da 4 all'8 dicembre 2020

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento