menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I ministri Di Maio, Fontana e Bussetti ospiti in fiera del JOB&Orienta

Tre importanti figure istituzionali incontreranno gli studenti al salone nazionale dedicato all’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in programma a Verona da giovedì 29 novembre a sabato 1 dicembre

È stata presentata la 28a edizione di JOB&Orienta, salone nazionale dedicato all’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in programma alla Fiera di Verona da giovedì 29 novembre a sabato 1 dicembre 2018.
Dalla cittadinanza al lavoro. Promuovere i diritti, formare competenze, garantire opportunità” è il titolo di quest’anno, a sottolineare l’urgenza di una scuola che sempre più sappia educare alla cittadinanza e insieme orienti e formi al lavoro, ma anche il ruolo del lavoro come elemento sostanziale, non solo formale, di cittadinanza.

JOB&Orienta si conferma punto di riferimento per dirigenti scolastici, docenti e operatori dei diversi ambiti, studenti e famiglie vicini alla scelta del percorso scolastico più idoneo, giovani in cerca di lavoro. Sono più di 500 le realtà presenti nell’ampia rassegna espositiva e oltre 200 gli appuntamenti culturali in calendario – tra convegni e dibattiti, workshop e laboratori esperienziali, eventi di animazione e spettacolo, con più di 300 relatori dei diversi mondi delle istituzioni locali e nazionali, dell’economia, della cultura. Tra i grandi ospiti, sono attesi i ministri Marco Bussetti (Istruzione, Università e Ricerca), Luigi Di Maio (Lavoro, Politiche sociali e Sviluppo economico) e Lorenzo Fontana (Politiche per la famiglia).
La manifestazione è a ingresso libero, è possibile conoscere l’intera proposta espositiva e culturale al sito www.joborienta.info, che consente anche la preregistrazione all’evento.

A illustrare obiettivi e contenuti dell’evento, promosso da VeronaFiere Spa e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Maurizio Danese, presidente di Veronafiere Spa: «Anno dopo anno continuiamo a investire sullo sviluppo di JOB&Orienta, perché crediamo nella fondamentale valenza sociale di questa manifestazione, che punta sui giovani e sui loro talenti. Le fiere, infatti, sono motore per la crescita del sistema-Paese, sia quando si parla di prodotti, sia quando si tratta di promuovere idee, innovazione e cultura».

Gli ha fatto eco il vicesindaco del Comune di Verona Luca Zanotto: «JOB&Orienta si conferma il principale appuntamento a livello nazionale per l’orientamento scolastico, la formazione e il lavoro. Sono orgoglioso che Verona sia per alcuni giorni l’anno un polo attrattivo per tanti giovani, che qui possono attingere informazioni per il loro futuro professionale e umano. Una bella occasione di confronto, con autorevoli esponenti del mondo dell’istruzione e del lavoro ma anche con i ragazzi stessi, che ci dà l’opportunità di trasmettere ancora una volta l’importanza dell’apprendimento e della professionalità fondata sulle competenze. I ragazzi sono il nostro futuro: che ci sia Verona alla base dei loro successi è per me un grande orgoglio».

E sul tema specifico di questa edizione è intervenuta Francesca Altinier, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per il Veneto: «Per noi nel titolo di quest’anno è intrinseco il significato dello sviluppo della “persona umana”, così come definito dell’articolo 3 della Costituzione – ha evidenziato -. La sfida che JOB&Orienta 2018 lancia ai partecipanti è di richiamare tutti, la scuola in primis, alla responsabilità di assicurare ai giovani l’effettivo esercizio della cittadinanza e concrete opportunità di crescita professionale e occupazionale. Il programma delle attività dell’Ufficio scolastico regionale al salone veronese va proprio in questa direzione – ha continuato -, e vuole rappresentare un momento di continuità rispetto a tutti i percorsi che, con impegno e dispendio di energie e risorse, sono stati messi in campo in questo ultimo decennio per lo sviluppo della scuola veneta».

Roberto D’Archi, del Consiglio di amministrazione di Enaip Veneto, ha detto: «Anche noi come formazione professionale abbiamo accolto la sfida di puntare ad una altissima qualità, a cui uniamo ogni giorno l’attenzione all’integrazione di tutti, non solo di chi rimane escluso dal circuito scolastico, e la stretta connessione con il territorio. Ai ragazzi il nostro invito a lanciarsi nelle esperienze che danno loro entusiasmo e passione: sarà per loro la garanzia di una maggiore versatilità nel mondo del lavoro».

Intervenuto anche David Di Michele, vicepresidente della Provincia di Verona: «La sfida principale è fare in modo che gli stessi giovani, che si trovano di fronte a un mercato all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e informatico, sappiano essere creativi e crearsi occupazione, e poter supportare le vecchie generazioni ancora presenti nel nostro contesto aziendale. Dall’altra parte è fondamentale il ruolo delle istituzioni nel facilitare l’inserimento occupazionale dei giovani».

«L’Università di Verona crede molto nel rapporto tra ateneo, territorio e innovazione – ha spiegato Mario Pezzotti, delegato del Rettore alla Ricerca scientifica, ai profili tecnici e scientifici relativi al trasferimento tecnologico dell’Università di Verona -, e lo fa realizzando una serie di programmi, tra cui i Joint Projects per esempio, promuovendo la nascita di start up innovative all’interno dell’università e sostenendo il percorso degli spin off verso il successo. Siamo quindi molto orgogliosi di portare a JOB&Orienta la fase finale del Premio nazionale dell’Innovazione: è l’ulteriore conferma di quanto il nostro Ateneo consideri centrale il rapporto con le imprese e quanto possa essere importante il ruolo della ricerca per l’innovazione del territorio».

Presente in conferenza stampa anche il segretario generale della Camera di Commercio di Verona Cesare Veneri: «Al salone daremo visibilità al Progetto di Impresa 4.0 e Digital Transformation di 100 pmi e microimprese, progetto in cui stiamo investendo 1 milione di euro e stiamo portando avanti in collaborazione con l‘Università di Verona. La Camera di Commercio sarà presente con iniziative di sensibilizzazione, facilitazione e promozione dell’alternanza scuola lavoro, in collaborazione con Unioncamere e con l’Ufficio scolastico regionale, e in continuità con il nostro impegno continuo su questo versante».

“Istruzione ed educazione” e “Università, formazione e lavoro” sono le due aree tematiche in cui è strutturata la rassegna espositiva del salone, che vede presenti scuole, accademie e università, enti di formazione, istituti tecnici superiori (Its), istituzioni, imprese e associazioni di categoria, centri per l’impiego e agenzie per il lavoro, agenzie di selezione del personale… E per facilitare l’orientamento dei visitatori nei padiglioni, le due aree a loro volta sono suddivise in sei percorsi contrassegnati da diversi colori: all’interno della prima sezione espositiva, i percorsi Educazione e Scuole (arancione), Tecnologie e Media (oro) e Lingue straniere e Turismo (verde); nell’altra i percorsi Formazione accademica (blu), Formazione professionale (argento) e Lavoro e Alta formazione (rosso), dove trova posto anche la Saletta TopJOB, uno spazio per incontri con aziende e seminari rivolti in particolare ai giovani alla ricerca di lavoro.

Ricco e articolato come ogni anno il programma culturale di JOB&Orienta. A partire dai convegni, i dibattiti e i workshop, dedicati alle tematiche più attuali, con ospiti di spicco del mondo dell’economia, della politica e dell’imprenditoria, fino ai laboratori interattivi, le simulazioni, gli spettacoli e i momenti di animazione. Non mancano, infine, i racconti di storie ed esperienze sviluppate sul campo e raccontate dagli stessi protagonisti.

JOB&Orienta 2018_conferenza stampa-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordine dei medici di Verona: «La pandemia non deve essere minimizzata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento