menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al centro Milo Manara - foto d'archivio

Al centro Milo Manara - foto d'archivio

Covid, arte e solidarietà: Milo Manara a Verona presenta "Lockdown Heroes"

L’opera che verrà presentata dall'illustratore Milo Manara a Verona è dedicata alle donne eroine del quotidiano che militano in prima linea contro gli effetti di Covid-19

Arte, solidarietà, Comune di Verona, Università e Città del Patrimonio Mondiale Unesco. Un mix d’ingredienti particolare, che ha scelto di unirsi per sostenere, martedì 8 settembre nell’area esterna del Bastione delle Maddalene, la 27esima Giornata di Solidarietà delle Città Patrimonio dell'Umanità, con la presentazione pubblica del portfolio Lockdown heroes dell’illustratore Milo Manara. L’opera, dedicata alle donne eroine del quotidiano che militano in prima linea contro gli effetti del Covid-19, realizzata da Manara durante il periodo di lockdown, verrà presentata dall’artista a partire dalle ore 17.30. I proventi della vendita del portfolio, che sarà possibile acquistare durante l’evento, sono destinati al supporto di alcune strutture ospedaliere italiane impegnate in prima linea nel periodo del lockdown.

milo manara lockdown heroes

Milo Manara lockdown heroes

A supporto anche l’Assessorato UNESCO del Comune di Verona che ha risposto all’invito dell’Organizzazione delle Città del Patrimonio Mondiale UNESCO (Organization of World Heritage Cities) di celebrare, con un appuntamento dedicato all’emergenza Covid-19, la 27a Giornata di Solidarietà delle Città Patrimonio dell’Umanità. L’evento è organizzato in collaborazione con il Rettorato dell’Università degli Studi di Verona. Milo Manara sarà presente e dialogherà con il rettore dell’Università di Verona Pier Francesco Nocini, che illustrerà l’impegno di ricerca e di assistenza ai cittadini del policlinico dell’Università di Verona contro il Covid-19. L’incontro si svolgerà all’aperto nell’area esterna del Bastione delle Maddalene, nel rispetto delle normative anti Covid-19, con 80 posti a sedere regolarmente distanziati.

In caso di maltempo l’appuntamento si sposterà nell’aula magna all’interno della vicina sede universitaria della Santa Marta. «Un evento di solidarietà che abbiamo immediatamente sostenuto – sottolinea l’assessore ai Rapporti con Unesco Francesca Toffali –, sia per la valenza artistico-sociale dell’opera di Manara, sia per l’importante destinazione scelta per i proventi raccolti dalla sua vendita. La 27? Giornata di Solidarietà delle Città Patrimonio dell'Umanità non poteva che essere festeggiata così. Vicino alla comunità veronese, all’interno del suggestivo spazio del Bastione delle Maddalene. L’appuntamento dell’8 settembre rappresenta, inoltre, l’occasione per siglare, sul piano simbolico, la futura congiunzione tra l’area del Bastione delle Maddalene e il parco della sede universitaria Santa Marta. Una grande area pedonale unica di collegamento tra il Polo Zanotto e Porta Vescovo. La creazione di questo grande parco comunale e universitario rappresenterà un nuovo spazio verde urbano e un ulteriore elemento di rilancio del quartiere di Veronetta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento