menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto ufficio stampa Consiglio Regionale del Veneto - Michela Tottola e la IV del liceo scientifico Brandolini Rota

Foto ufficio stampa Consiglio Regionale del Veneto - Michela Tottola e la IV del liceo scientifico Brandolini Rota

Premiata dalla Regione una ragazza di Negrar per la sua tesi sull'emigrazione veneta

Michela Tottola, laureata a Ca’ Foscari a Venezia, ha ricevuto il riconoscimento del Consiglio regionale per la sua trattazione dal titolo ‘Nuovi Scenari di Turismo Culturale: il turismo genealogico’

Sono stati premiati nella mattinata di martedì a palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, i vincitori della prima edizione del premio istituito dalla Regione del veneto per la migliore tesi di laurea e il miglio audiovisivo sull’emigrazione veneta realizzato da studenti degli ultimi anni delle Scuole Medie superiori.

«C’è un Veneto fuori dal Veneto la cui storia merita d’essere approfondita e divulgata - ha spiegato il presidente del Consiglio regionale, Roberto Ciambetti -. C’è un Veneto fuori dal Veneto, il Veneto della diaspora, che necessita della nostra attenzione anche oggi: penso ai nostri emigranti e ai loro discendenti diffusi in tutti i continenti, ma oggi è soprattutto doveroso un pensiero preoccupato quanto sincero per la nostra comunità veneta in Venezuela che sta vivendo momenti drammatici. Con questo voglio dire che il rapporto tra la madrepatria veneta e le nostre comunità all’estero non è fatto di folklore, ma legame vivo e continuo che si rinnova e ravviva quotidianamente e che quotidianamente deve fare i conti con la realtà». Ciambetti ha poi notato come «la tesi di laurea premiata è testimonianza di come si possa arricchire di nuovi significati quella grande realtà nata attorno al Veneto della diaspora».

Alle parole di Ciambetti ha fatto eco l’Assessore Manuela Lanzarin, che oltre ad aver sottolineato l’importanza di questi premi ha rammentato come essi rientrino nel “piano triennale per i Veneti nel Mondo voluto dalla Regione - ha detto l’assessore Lanzarin - per sostenere con diverse iniziative l’avvio e il consolidamento di un nuovo dialogo tra le nostre comunità e il Veneto con una particolare attenzione rivolta ai giovani».

Da Negrar nella Valpolicella la dottoressa Michela Tottola, laureata a Ca’ Foscari a Venezia, vincitrice con la tesi ‘Nuovi Scenari di Turismo Culturale: il turismo genealogico’. La Commissione esaminatrice ha poi segnalato anche il testo della pescarese Chiara Paris, con una tesi intrigante dal titolo “Diventar femina - Storie di emigrazione matrimoniale a Thunder Bay 1954-1966”. L’audiovisivo prodotto dagli allievi della classe Quarta del Liceo Brandolini-Rota di Oderzo, intitolato “Emigrazione veneta: Il Grande Viaggio”, ha vinto invece la sezione dedicata alle scuole medie superiori. Il cortometraggio raccoglie le memorie dell’emigrazione veneta attraverso la vita dei protagonisti, indagando in modo creativo sulle ragione e i vissuti della partenza, gli incontri, i ritorni di ieri e di oggi da parte di chi ha cercato all’estero fortuna e realizzazione. Il Dvd, oltre ad essere pubblicato nel sito della Regione Veneto, verrà inviato a tutte le scuole superiori del Veneto, mentre l due tesi di laurea delle dottoresse Tottola e Paris saranno pubblicate nel sito della Regione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento