In arrivo venti più decisi e precipitazioni che potranno "pulire" l'aria

L'instabilità prevista soprattutto per il prossimo fine settimana potrebbe abbassare gli accumuli di polveri sottili che in questi giorni hanno superato i limiti di legge

Foto di repertorio

Potrebbero arrivare già dal prossimo venerdì, 17 gennaio, anche se l'ultimo bollettino meteorologico dell'Arpav le prevede soprattutto per il fine settimana. Sono le precipitazioni, che da circa un mese mancano in provincia di Verona. Piogge che potrebbero "pulire" l'aria respirata dai veronesi dalle polveri sottili che si sono accumulate in questi giorni di sostanziale bel tempo.

Per l'Arpav, domani dovrebbe essere una giornata simile a quella di oggi. Solamente le temperature potrebbe registrare un lieve spostamento verso l'alto. Da venerdì la nuvolosità si farà più fitta ed anche i venti spireranno con maggiore decisione. E già una maggiore ventilazione potrebbe favorire il ricambio d'aria, evitando così che le PM10 si accumulino. Ma è la pioggia, molto più probabile e diffusa dalla giornata di sabato che potrebbe abbassare le concentrazioni di polveri sottili, le quali hanno registrato valori oltre i limiti imposti dalla legge in questi ultimi giorni. A Verona, il tetto è stato superato lunedì scorso nella centralina di rilevazione di Borgo Milano e ieri anche nella centralina di Giarol Grande, nonostante la conferma del basso livello di allerta per lo smog. E PM10 oltre i limiti anche a Legnago e a San Bonifacio, dove invece i livelli di allerta sono più alti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con i venti più forti e le precipitazioni dei prossimi giorni, la situazione dell'inquinamento atmosferico nel Veronese potrebbe dunque migliorare. Ma se per avere aria più pulita, i veronesi devono attendere la pioggia, significa che lo smog non è un problema adeguatamente affrontato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Colpito dal Coronavirus, è morto il campione delle bocce venete Giuliano Mirandola

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

  • Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Torna su
VeronaSera è in caricamento