Magazzino in via Lugagnano messo in sicurezza dai vigili del fuoco

Si tratta del capannone industriale sotto sequestro per utilizzato per lo stoccaggio abusivo di rifiuti. Precedentemente, però, era un magazzino frigorifero e rappresentava un potenziale rischio ambientale per Verona, vista la presenza al suo interno di ammoniaca

(Foto Vigili del Fuoco)

È stato messo in sicurezza, grazie a un delicato intervento dei vigili del fuoco, un capannone industriale di via Lugagnano, a Verona.
L'area era stata posta ed è tuttora sotto sequestro su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, nell'ambito dell'inchiesta e del processo per stoccaggio abusivo di rifiuti. Precedentemente, però, la struttura ospitava un magazzino frigorifero. Il vecchio impianto di raffreddamento rappresentava un potenziale rischio ambientale per Verona, vista la presenza al suo interno di ammoniaca. Pertanto, si è reso necessario l'intervento dei pompieri che hanno rimosso il componente tossico, mettendo in sicurezza l'impianto e l'intera zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La presenza di ammoniaca - hanno detto gli assessori ai lavori pubblici Luca Zanotto e all'ambiente Ilaria Segala - poteva rappresentare un serio rischio ambientale per il territorio. Era necessario intervenire rapidamente per la messa in sicurezza dell'area, ma serviva personale molto preparato e qualificato. Non saremmo stati in stato in grado di realizzare l'intervento senza la disponibilità del reparto operativo dei vigili del fuoco. La loro azione è stata determinante per risolvere il problema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento