menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro

Il taglio del nastro

A Verona, il primo Mercato della Terra Slow Food in un capoluogo veneto

Si è svolto nel Parco Ottocento, in zona Chievo, ed ha ospitato oltre 40 piccoli agricoltori, produttori e artigiani del cibo

È stato inaugurato questa mattina, 13 settembre, dall'assessore al commercio di Verona Nicolò Zavarise, il Mercato della Terra Slow Food. Il mercato si è svolto per la prima volta in un capoluogo di provincia veneto, nel Parco Ottocento, in zona Chievo. Ha ospitato oltre 40 piccoli agricoltori, produttori e artigiani del cibo che hanno esposto i propri prodotti per tutto l'arco della mattinata.

«Una magnifica occasione per valorizzare un luogo storico e naturale della terza circoscrizione e mettere in mostra le eccellenze gastronomiche della nostra provincia - ha detto Zavarise - Un connubio perfetto che ha generato un'ottima accoglienza da parte della cittadinanza, che ha partecipato in massa all'iniziativa, scoprendo, gustando e acquistando i prodotti migliori della nostra terra. Un punto di partenza per rendere questo mercato un appuntamento fisso nella nostra città. È sicuramente un sostegno concreto alla nostra economia locale, unita alla valorizzazione e alla vitalità dei nostri quartieri, per far scoprire anche i posti più nascosti ma spesso di grande importanza».

Presenti anche l'assessore al patrimonio Edi Maria Neri ed il consigliere della terza circoscrizione Orazio Andreetti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento