Tamponi a chi lavora in ospedale, gli infettati dal coronavirus sono il 2%

Le percentuali variano a seconda delle categorie e quelle più alte le fanno registrare gli oss nel Veronese. Ancora però non tutti sono stati sottoposti al test

È il dato saliente anticipato oggi, 10 aprile, dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia: la penetrazione del coronvirus tra gli operatori della sanità veneta. Si tratta di un dato ancora parziale perché non tutti i lavoratori sono stati ancora sottoposti al test a tampone, ma si tratta di un dato comunque indicativo perché copre più della metà del totale. Ed è un dato interessante perché indaga tra quelle categorie lavorative più esposte al rischio di contagio, perché in contatto quotidiano che pazienti infettati dal Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque le tabelle diffuse dalla Regione Veneto e questi sono i dati riguardanti la provincia di Verona.
La prima tabella riguarda i dottori al lavoro negli ospedali della regione. All'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (Aoui), quindi negli ospedali di Borgo Roma e di Borgo Trento, sono 854 e 705 sono stati già sottoposti al test. Tra quelli controllati, i positivi al coronavirus sono al momento 16 (1,87% del totale). Negli ospedali gestiti dall'Ulss 9 Scaligera, invece, lavorano 1.257 medici e 479 sono stati controllati. I positivi risultano 31, il 2,47% del totale.
La seconda tabella prende in considerazione i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. Nell'Ulss 9 sono complessivamente 665, i controllati sono stati 160 e i positivi sono 13 (1,95%).
Nella terza tabella sono conteggiati gli infermieri. Nell'Aoui sono 2.094, quelli controllati finora sono 1.608 e i positivi sono 55 (2,63%). Nell'Ulss 9 Scaligera sono 2.051, i controllati con il tampone sono stati 1.048 e i positivi trovati sono 60 (2,93%).
La quarta tabella è dedicata agli oss (operatori socio-sanitari). Nell'Aoui di Verona sono 632, ne sono stati controllati 483 e sono risultati positivi al coronavirus 23 oss (3,64%). Nell'Ulss 9 Scaligera gli oss negli ospedali sono in tutto 780, i controllati sono 346 e i positivi sono 20 (2,56%).
L'ultima tabella è per tutti gli altri profili lavorativi degli ospedali veronesi. Nell'Aoui sono 1.452 lavoratori, 908 di loro sono stati già controllati e i positivi individuati sono 21 (1,45%). Nell'Ulss 9 Scaligera sono 1.900 e di loro ne sono stati controllati 432 e i positivi al virus sono 26 (1,37%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Maxievasione fiscale: sequestrati denaro e beni per 1,4 milioni di euro

  • Filobus a Verona. «Ma quale ultimatum? Cantieri prorogati fino a fine anno»

  • Simone Padoan miglior pizzaiolo d’Italia e I Tigli terza miglior pizzeria

  • Ulss 9 Scaligera e Covid-19: origine e zona degli ultimi 39 casi registrati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento