Matrimoni a Verona: si torna a dire "Si" alla Tomba di Giulietta e Palazzo Barbieri

Ripartono le celebrazioni in alcune sedi comunali, sempre nel rispetto delle norme anti-contagio: «Un bel segnale di ripresa, dopo mesi in cui tutto si è fermato e numerose cerimonie sono state annullate»

Immagine generica

Alla Tomba di Giulietta e a Palazzo Barbieri si torna a pronunciare il fatidico ‘sì’. Riprendono le celebrazioni dei matrimoni in alcune sedi del Comune di Verona, le più idonee a garantire distanze di sicurezza e percorsi dedicati agli sposi e ai loro ospiti. Il progetto ‘Sposami a Verona’ riparte, quindi, da sala Galtarossa, dove la capienza totale sarà di massimo 16 persone, e da sala Arazzi, dove invece il numero dei presenti potrà salire a quota 24.

Per accedere alle sale bisognerà comunque indossare la mascherina e osservare le norme di sicurezza: distanziamento sociale e igienizzazione delle mani. Non potranno, invece, presenziare alle cerimonie coloro che avranno una temperatura uguale o superiore a 37.5 gradi, presenteranno sintomi influenzali. Così come quanti dovessero aver avuto contatti con persone positive al Covid-19 nei precedenti 14 giorni.

Le celebrazioni riprenderanno anche nelle Ville che hanno aderito al progetto comunale. I proprietari hanno già confermato di poter garantire il rispetto delle norme vigenti, rivedendo a loro volta le capienze delle sale interne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un bel segnale di ripresa, dopo mesi in cui tutto si è fermato e numerose cerimonie sono state annullate – spiega l’assessore ai Servizi demografici Daniele Polato -. Queste sale di grande pregio, proprio per le loro dimensioni, ci permettono di far rispettare il distanziamento sociale e, quindi, di assicurare a tutti i partecipanti la massima sicurezza. Garantire le cerimonie significa evitare disagi alle coppie, che possono celebrare le nozze assieme ai loro cari, e ridare impulso ad un settore economico rimasto fermo per mesi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento