Maltempo. Acqua del rubinetto a rischio contaminazione, ma è una bufala

Circola una falsa comunicazione della Croce Rossa Italiana e sui social network è facile anche imbattersi in foto dell'Adige in piena che però sono vecchie o non veritiere

L'Adige a Pescantina

ATTENZIONE COMUNICATO INDETTO DALLA CROCE ROSSA ITALIANA divieto assoluto di bere l'acqua dal rubinetto per la giornata del 29/10 e 30/10 e giorni a seguire, PER POSSIBILE CONTAMINAZIONE.

Tanti cittadini veronesi e veneti hanno ricevuto e letto questo messaggio. E in alcuni casi lo hanno ricondiviso, pensando in buona fede di fare una buona azione. Ma si tratta di una fake news. A confermare il fatto che l'allarme sia fasullo è stata la Croce Rossa del Veneto. «Non abbiamo mai dato indicazioni generali in questo senso - scrive Francesco Bosa, presidente regionale della Croce Rossa - È vero che in caso di alluvione non è consigliato bere acqua del rubinetto, ma solo ad alluvione in corso e successivamente alla stessa e in base alle indicazioni di sindaci e prefetti».

E questa non è l'unica fake news circolante in questi giorni in cui il maltempo imperversa in Veneto e in provincia di Verona. Circolano, infatti, anche foto di allagamenti che alludono alla situazione dell'Adige, ma che in realtà sono vecchie foto e in alcuni casi non si riferiscono neanche alla città di Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consiglio quindi è sempre quello di verificare l'autenticità di un'immagine o di una comunicazione prima di condividerla attraverso smartphone e social network. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento