menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lory Del Santo - ph Facebook

Lory Del Santo - ph Facebook

Sesso e carriera, concedersi? Lory Del Santo: «Nulla di male se poi porta a qualcosa»

«Il dramma è farlo e poi non riuscire a ottenere ciò che si vuole», ha spiegato in tv la veronese Lory Del Santo che poi ha aggiunto: «L'importante è poter dire di "no"»

Durante la puntata di venerdì 1° marzo del programma tv "La Confessione" di Peter Gomez in onda sul Nove, prima ospite intervistata è stata l'attrice e donna di spettacolo veronese, nata a Povegliano, Lory Del Santo. Diventata celebre in particolare negli anni '80 con il programma "Drive in", Lory Del Santo è finita spesso al centro del gossip nazionale ed internazionale per le sue relazioni e conoscenze con personaggi dello spettacolo, ma anche uomini potenti del mondo, da Adnan Khashoggi a Eric Clapton, passando per Gianni Agnelli e Donald Trump.

Nel corso dell'ultima intervista rilasciata al conduttore del programma tv Peter Gomez, Lory Del Santo ha affrontato il tema del legame tra sesso e carriera artistica, dandone una sua peculiare interpretazione che non ha poi mancato di sollevare stupore: «È giusto o sbagliato concedersi sessualmente per fare carriera?», aveva chiesto Peter Gomez alla ex showgirl, la quale senza troppi fronzoli ha ribattuto: «Io non trovo che ci sia niente di sbagliato se effettivamente porta a qualcosa. Il dramma è farlo e poi non riuscire a ottenere ciò che si vuole, perché uno accumula una rabbia che poi magari distrugge nel tempo». 

Per quanto riguarda invece la questione delle molestie, alla domanda se ne avesse mai dovute subire nel corso della sua carriera, Lory Del Santo ha risposto così: «Ci sono delle persone che mi hanno fatto intendere che avrebbero voluto stare con me: potenti del cinema, ma non mi hanno offerto niente in cambio. Era come dire che già dovevi essere onorata di andare con loro». E parlando delle avances che le avrebbe rivolto un noto regista italiano del passato, riconfermando indirettamente la sua teoria circa il fine che giustifica i mezzi, Lory Del Santo ha spiegato: «Non mi aveva promesso niente, quindi io ho detto: "Scusa, vado con uno, e non mi ha promesso niente?" Quindi ho detto di "no". Io ho detto "no", ecco l'importante è poter dire "no"».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento