rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Castelnuovo del Garda / Via Verdi

Riqualificazione e rilancio lido Ronchi: Castelnuovo sceglie il project financing

Sviluppare un turismo di qualità ma rispettoso del contesto ambientale e paesaggistico è l'obiettivo dell'amministrazione comunale: «Il progetto richiederà un investimento di 400mila euro ma restituirà al meglio uno degli angoli più suggestivi di Castelnuovo»

Riqualificare il lido Ronchi, la porzione di lago del Comune di Castelnuovo del Garda al confine con Lazise. Non solo: sviluppare un turismo di qualità ma rispettoso del contesto ambientale e paesaggistico. Questo l’obiettivo dell’avviso rivolto dall’Amministrazione comunale di Castelnuovo agli operatori economici perché presentino proposte progettuali di riqualificazione architettonico-funzionale del lido Ronchi con lo strumento del project financing.
La proprietà comunale per lungo tempo è stata affidata in concessione a varie società private che ne hanno gestito il bar, parco e parcheggio. Tuttavia, anche per la scarsa funzionalità dell’immobile, ora l’area ha necessità di un considerevole riordino.
In vista quindi della scadenza a fine anno dell’ultima concessione, l’Amministrazione comunale ha deciso di ricollocare in concessione la struttura, non prima di aver portato a termine un’adeguata riqualificazione architettonico-funzionale.
Come ha spiegato il sindaco, Giovanni Dal Cero, nel corso di una conferenza stampa venerdì mattina in municipio, «Con questo progetto Castelnuovo del Garda dimostra di voler volare alto e punta a valorizzare il patrimonio comunale con proposte innovative. E con il project financing si affida al privato la progettazione di un’area a cui il Comune tiene particolarmente».
La riqualificazione del lido Ronchi è finalizzata a favorire l’apertura dell’attività commerciale tutto l’anno. «Un altro mezzo per garantire la sicurezza della zona. Inoltre, verranno realizzati anche servizi igienici pubblici, richiesti da tempo dai residenti − precisa il sindaco −. Oltre alla necessaria ristrutturazione dell’edificio esistente, che dovrà inserirsi in modo armonico nel contesto del parco comunale del lago, il vero salto di qualità sarà rappresentato dalla realizzazione di una biopiscina con le caratteristiche di un lago naturale, in grado di autopurificarsi senza necessità di prodotti chimici».

«È necessario un intervento di riqualificazione importante che potrà essere portato avanti per step successivi, anche se contiamo di partire l’anno prossimo − aggiunge il consigliere delegato al Commercio Andrea Adami −. Il progetto richiederà un investimento di circa di 400mila euro ma restituirà al meglio uno degli angoli più suggestivi di Castelnuovo del Garda».
Fra le proposte pervenute nel termine di 30 giorni, si procederà ad una valutazione comparativa per individuare la proposta progettuale più convincente considerando, se necessario, anche l’approvazione di un’apposita variante urbanistica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione e rilancio lido Ronchi: Castelnuovo sceglie il project financing

VeronaSera è in caricamento