menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Leva militare obbligatoria. Il Consiglio regionale propone di ripristinarla

La Proposta di legge statale di iniziativa consiliare è stata votata dalla maggioranza il 14 giugno, per riproporre il periodo di ferma obbligatoria fissato a otto mesi

Si è concretizzata nella giornata di giovedì 14 giugno, con il voto di maggioranza dalla Prima commissione del Consiglio regionale, la proposta veneta di ripristinare la leva militare obbligatoria. 

Dopo un ampio dibattito, è arrivato dunque il via libera alla Proposta di legge statale di iniziativa consiliare n. 37 del 4 maggio 2017 “Istituzione del servizio civile o militare obbligatorio” volta a ripristinare un periodo di ferma obbligatoria di otto mesi. 
La proposta, illustrata alla presenza dell’Assessore regionale all’ambiente e protezione civile Bottacin, farebbe seguito alla legge n. 331/2000 con la quale era stata conferita al governo delega a sostituire gradualmente i militari in servizio obbligatorio con volontari di truppa, sospendendo di fatto la leva e conseguentemente anche il servizio civile obbligatorio alternativo. Sulla scorta del Pdls n. 37, la scelta tra servizio civile o militare, prevista in maniera paritaria per uomini e donne, potrà essere fatta prima dello svolgimento del servizio, da assolversi nel periodo di tempo tra la maggiore età e il compimento dei ventotto anni. Il servizio civile o militare sarà svolto nel territorio della propria Regione e, relativamente al servizio civile di protezione civile, la formazione sarà programmata secondo modalità stabilite con deliberazione dalla Giunta regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento