Attualità Via Nino Bixio

Legnago, arriva Scot, il cane per combattere la dispersione scolastica

L'animale servirà a due educatori per entrare in comunicazione con gli studenti che "marinano" la scuola e per ascoltare il loro disagio

Foto di repertorio

Un cane per entrare in comunicazione con gli studenti che "marinano" la scuola. È l'iniziativa, descritta da Fabio Tomelleri su L'Arena, che prenderà piede nelle prossime settimane a Legnago. Il cane si chiama Scot, è un labrador, e sarà portato al guinzaglio da due educatori nelle zone in cui generalmente si ritrovano i ragazzi e le ragazze che la mattina escono di casa per andare a scuola ma saltano le lezioni per vedersi nei giardini pubblici, nei bar o nelle sale giochi.

L'iniziativa mira a contrastare la dispersione scolastica ed è promossa dalla cooperativa sociale Aretè nell'ambito del progetto Scarpe Diem. Gli educatori hanno spiegato a Fabio Tomelleri che il loro scopo non è quello di scoprire e denunciare gli studenti che non vanno a scuola. I loro obiettivi sono quelli di dialogare con questi ragazzi, fargli capire che l'istruzione è importante e ascoltare le motivazioni che li hanno spinti a non andare a scuola. Le opinioni degli studenti saranno raccolte in forma anonima e recapitate sotto forma di suggerimento ai dirigenti scolastici

L'avvio del progetto sarà graduale e le prime zone in cui gli educatori andranno in giro con Scot saranno lo scalo ferroviario, gli argini dell'Adige e i giardini pubblici vicini alle scuole di Porto di Legnago.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnago, arriva Scot, il cane per combattere la dispersione scolastica

VeronaSera è in caricamento