menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro vaccinazioni anti Covid di Legnago

Il centro vaccinazioni anti Covid di Legnago

Covid-19, l'Ulss 9 apre il centro vaccinazioni di Legnago: «Obiettivo 1000 dosi al giorno»

Il punto è stato aperto presso l’ex supermercato Rossetto in Via Einaudi ed è composto da 10 postazioni di vaccinazione, 8 di anamnesi e un’infermeria

È stato inaugurato giovedì mattina il centro vaccini Anti-Covid presso l’ex supermercato Rossetto in Via Einaudi a Legnago, alla presenza del Sindaco Graziano Lorenzetti, del Direttore Generale dell’Ulss 9 Pietro Girardi e del Presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 9 Flavio Pasini.
Il centro, composto da 10 postazioni di vaccinazione, 8 di anamnesi e un’infermeria, è diretto dalla la dottoressa Daniela Marcer, Dirigente dell’Ufficio Profilassi Malattie Infettive e Vaccinazioni, coadiuvata da personale infermieristico e medico.
Preziosa la collaborazione di medici in pensione come il dottor Roberto Mora e il dottor Antonio Maggioli, che hanno messo a disposizione la loro professionalità «anche di notte», come ha sottolineato il dottor Mora, nonché degli Alpini, dei volontari della Protezione Civile e dell’Associazione nazionale Carabinieri.

«Questo centro è un’iniziativa importante relativamente al nostro territorio, è l’unica arma per mettere in sicurezza i cittadini, alleviare il sistema sanitario e far finalmente ripartire l’economia - ha commentato il Sindaco Lorenzetti -. Non possiamo permetterci altri mesi di lockdown: imprese e commercianti non hanno più energia. Bisogna spezzare la catena. Ringrazio l’Ulss per questo progetto. Il Comune aiuterà sul fronte viabilità con il corpo degli Alpini, la polizia locale e il personale dell’ufficio tecnico».
«Il vaccino inoculato è Pfizer - sottolinea il dottor Mora - al momento stiamo vaccinando circa 300-500 persone al giorno, ma il nostro obiettivo è di arrivare a 1000».
«Il centro vaccini rappresenta la speranza di uscire da questo tunnel che si chiama Coronavirus. Finalmente vedremo la luce», ha dichiarato il sindaco di Nogara Flavio Pasini.
«Sono contento di vaccinarmi», ha commentato Paolo Ferrari, classe 1939, fotografato a fianco del sindaco in attesa di ricevere la dose di vaccino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento