rotate-mobile
Attualità Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Bando ricco e sospetto all'università di Verona, la denuncia de Le Iene

Il bando è della facoltà di medicina dell'università di Verona e se n'è occupato la "iena" Antonino Monteleone. Le anomalie sottolineate sono l'assegno di ricerca molto elevato e i parametri che fanno sospettare che il concorso sia stato disegnato su misura sulla candidata che poi se lo è aggiudicato

Dopo il caso Formenti, il programma di Italia 1 Le Iene è tornato ad occuparsi dell'università di Verona e ancora una volta per una stranezza che riguarda un bando. Nell'episodio di Federico Formenti, il bando riguardava un ricercatore del dipartimento di neuroscienze dell'ateneo. Un bando che Formenti non vinse, pur ritenendo di avere maggior merito rispetto alla ricercatrice che se l'era aggiudicato. E per questo il ricercatore si rivolse a Le Iene e anche al Tar.

Nel servizio andato in onda ieri, 4 novembre, invece, il bando è della facoltà di medicina dell'università di Verona e la prima anomalia segnalata alla "iena" Antonino Monteleone è l'importo del bando: 346mila euro in tre anni, circa sei volte in più rispetto ad un normale assegno per un ricercatore. Un altro dettaglio sottolineato nel servizio de Le Iene sono i parametri della ricerca, che per un dottorato in patologia oncologica assegna maggior punteggio a dei certificati sulla gestione dei dati sulla privacy piuttosto che alla laurea magistrale. In sostanza, il bando sembrava disegnato su misura per una persona, la quale in effetti ha vinto anche perché è stata l'unica a presentarsi.

Antonino Monteleone è andato a parlare con la vincitrice e con il professore che ha richiesto il bando, il quale si è difeso dicendo che i bandi sono scritti per reclutare la persona più adeguata alla posizione richiesta. In ogni caso, Monteleone ha sottolineato che il bando dal punto di vista formale è corretto, ma con il suo video ha voluto denunciare un episodio che potrebbe risultare indigesto ai tanti ricercatori che difficilmente vedono bandi così straordinariamente remunerati in Italia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando ricco e sospetto all'università di Verona, la denuncia de Le Iene

VeronaSera è in caricamento