Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità Piazzetta Milana

Lazise intitola una piazza alla memoria dell'alpino Vittorio Trento Bozzini

«Il suo alto senso di responsabilità e di Patria non è mai venuto meno neanche di fronte al sublime patimento della steppa russa e della neve rossa colorata dal sangue degli alpini italiani in ritirata. Esempio fulgido da far conoscere alle giovani generazioni»

Un momento della cerimonia

Nella giornata di domenica, a Lazise, è stata intitolata a Vittorio Trento Bozzini la piazzetta ex Milana, luogo dove l"ex sindaco e reduce di Russia ha vissuto per un lungo lasso di tempo.
A scoprire la targa sono stati il sindaco, Luca Sebastiano, ed il vice presidente nazionale degli alpini, Alfonsino Ercole. Con loro erano presenti la figlia Elena e Stefano Bozzini, nonché la sorella del professore Iolanda a cui il sindaco ha donato un mazzo di fiori.

«Rendere omaggio a Vittorio Bozzini a dieci anni dalla morte è un onore grande per tutti noi - ha esordito il sindaco - perché ha lasciato a Lazise un segno indelebile della sua vita dedicata alla scuola come preside, alla comunità civile come sindaco, alla Patria come alpino, alla storia per aver vergato i patimenti dei reduci di Russia nei suoi scritti».

«Vittorio è e resta per gli alpini veronesi il mito e l'esempio di chi come roccia è attaccati agli ideali della vita e della frattellanza- ha commissamente detto Alfonsino Ercole- perché il suo alto senso di responsabilità e di Patria non è mai venuto meno neanche di fronte al sublime patimento della steppa russa e della neve rossa colorata dal sangue degli alpini italiani in ritirata. Esempio fulgido da far conoscere alle giovani generazioni».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazise intitola una piazza alla memoria dell'alpino Vittorio Trento Bozzini

VeronaSera è in caricamento