rotate-mobile
Attualità Bardolino / Lungolago C. Preite, 7

Bardolino si rifà il look ed il suo lungolago diventerà ancora più bello: «Nessun disagio e nessuna chiusura»

Al via da giovedì 12 maggio il rinnovo del lungolago di Bardolino, un'opera che darà nuovo volto alla vetrina del paese

Partono i lavori per il nuovo lungolago di Bardolino. Giovedì 12 maggio, partendo da Punta Cornicello, verrà smontata la prima parte di pavimentazione in legno, per andare a sostituirla con materiali di nuova concezione, oltre a rinnovare anche l’illuminazione e una parte di arredo urbano. Un’opera dal grande impatto visivo, attesa da tempo dalla stessa amministrazione comunale: «Le operazioni di rinnovamento partono oggi e proseguiranno fino all’inizio di giugno – ha spiegato il vicesindaco, Katia Lonardi – La situazione della pavimentazione è deteriorata velocemente e avevamo previsto la sua completa sostituzione già sul finire dello scorso anno, con inizio lavori a febbraio. Purtroppo prima il Covid, poi qualche intoppo burocratico e successivamente la difficoltà nel reperire i materiali da parte dell’azienda hanno rallentato l’inizio dei lavori. Tuttavia, nonostante ci troviamo in piena stagione turistica, il cantiere non avrà un impatto importante sull’attuale lungolago, visto che la lavorazione dei materiali verrà fatta in un’altra area e i weekend saranno comunque garantiti con l’intero lungolago percorribile e accessibile».

Il pavimento in legno verrà prelevato a blocchi dall’azienda che si occupa dei lavori, limitando solo poche decine di metri alla viabilità pedonale e solo nel tratto in legno. Ogni blocco verrà poi trasferito in località Canove, dove un cantiere mobile provvederà a creare le nuove piattaforme che successivamente verranno posizionate sul camminamento: «Siamo stati molto combattuti se iniziare con l’opera o tergiversare ancora per qualche mese – ha proseguito Lonardi – ma non potevamo più garantire un’adeguata sicurezza all’attuale camminamento e abbiamo preferito non rischiare data la mole di turisti che ogni giorno frequentano il lungolago. In ogni caso non ci sarà alcun disagio per i visitatori, dato che il cantiere non sarà sul lungolago, ma verrà solo inibito un piccolo tratto di volta in volta e solo della parte in legno. In ogni caso per il Palio del Chiaretto, che si terrà a fine maggio contiamo di poter vedere la prima parte di camminamento rinnovata e a disposizione dei frequentatori del Palio».

Il progetto, spiega una nota del Comune, prevede la posa di «uno dei materiali più pregiati e durevoli sul mercato, l’Accoya, che può coniugare l’estetica con prestazioni di durata e resistenza agli agenti atmosferici unica». Verrà poi «potenziata l’illuminazione pubblica», attraverso la posa di nuovi «lampioni di design» e l’inserimento di «elementi illuminotecnici a led direttamente sul camminamento», in grado di cambiare gradazione e colore della luce, adattandola ad eventi e stagioni: «Per il nostro Comune è un’opera importante, è la vetrina preferita e più visitata dai nostri turisti – ha concluso il sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini – Abbiamo studiato la miglior soluzione in collaborazione con l’azienda per limitare al minimo i potenziali disagi sul lungolago, ma posso dire con fiducia con non ci sarà alcun problema e nel giro di breve tempo avremo una passeggiata rinnovata e unica, che darà ulteriore lustro al nostro territorio».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bardolino si rifà il look ed il suo lungolago diventerà ancora più bello: «Nessun disagio e nessuna chiusura»

VeronaSera è in caricamento