menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto Gmaps)

(Foto Gmaps)

Valeggio sul Mincio, aggiudicato il bando per il nuovo centro sportivo

Sarà rifatto completamente l'attuale campo da calcio a 11, verrà interamente rifatto il manto della pista di atletica leggera e verranno eseguiti dei lavori di consolidamento strutturale del campo di tennis

L'associazione temporanea d'impresa (ati), costituita dalla società di costruzioni Tipiesse Srl di Villa d’Adda (BG) ed Iccrea Bancaimpresa Spa, si è aggiudicata il bando per la progettazione esecutiva, la riqualificazione, il completamento, il finanziamento, nonché la manutenzione ordinaria e straordinaria del centro sportivo comunale di Valeggio sul Mincio con la formula del partenariato pubblico-privato mediante proposta di locazione finanziaria di opera pubblica.

La procedura di aggiudicazione del bando, secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ha dato priorità agli elementi di natura qualitativa di realizzazione delle opere. La natura qualitativa ha considerato aspetti importanti quali la qualità della progettazione, grado di accuratezza e di dettaglio della progettazione definitiva presentata in sede di gara, la funzionalità delle opere da realizzare, anche in termini di materiali utilizzati e minimizzazione dei costi di manutenzione, l'ambiente, soluzioni atte a consentire il risparmio energetico ed aumentare il confort per gli utenti ed infine la gestione intesa come piano dei servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria offerti per tutto il periodo contrattuale, finalizzati al mantenimento in efficienza del centro sportivo per il ventennio di contratto in locazione.

Il partenariato tra il Comune di Valeggio sul Mincio e l'ati che si è aggiudicata il bando prevede un contratto ventennale mediante locazione finanziaria di opera pubblica che permetterà al Comune di dotarsi di nuovi e rinnovati impianti sportivi a fronte del pagamento di un canone periodico, che incide sulla parte corrente del bilancio comunale, con riscatto delle opere al termine del contratto. Le opere, da quadro economico, costeranno complessivamente 1.527.280 euro, totalmente finanziate dall'ati, a cui aggiungere 400mila euro per i servizi di manutenzione durante il ventennio di contratto. Di contro il Comune sosterrà una rata annua, per vent’anni, di circa 125mila euro beneficiando degli impianti sportivi rinnovati e mantenendo la gestione diretta, anche dal punto di vista degli introiti derivanti dagli utilizzi, attraverso la fondazione Valeggio Vivi Sport.

Sarà rifatto completamente l'attuale campo da calcio a 11, verrà interamente rifatto il manto della pista di atletica leggera, completo di strato in conglomerato bituminoso, riportandolo all'interno dei parametri richiesti dalla Fidal. Inoltre, si prevede la rimozione dei cordoli ammalorati, la formazione della segnaletica finale, la fornitura di una nuova gabbia per il lancio del martello, la fornitura e messa in opera dei nuovi assi di battuta, targhette e cordoli in alluminio. Sarà costruita una nuova palazzina, adiacente al palazzetto dello sport, composta da due spogliatoi, dimensionati per le squadre di rugby, dotati di servizi igienici e docce, un locale infermeria, uno spogliatoio per gli arbitri ed un'area da adibire a deposito ed ufficio. Infine, verranno eseguiti dei lavori di consolidamento strutturale del campo di tennis collegato al palazzetto dello sport.

Stiamo procedendo spediti per poter dar inizio ai lavori - ha dichiarato l'assessore allo sport Simone Mazzafelli - L'iter burocratico è complesso, ma con celerità gli uffici comunali stanno gestendo le pratiche. Basti pensare che in soli tre mesi siamo passati dall'approvazione dell'iniziativa in consiglio comunale alla pubblicazione e relativa aggiudicazione del bando di gara. Confido che l'iter si concluda velocemente e senza intoppi di modo che con la fine di agosto, primi di settembre, si possa aprire il cantiere. Le associazioni sportive, fruitrici degli impianti oggetto di intervento, dovranno essere disponibili a sopportare un po' di disagio, ma di certo ne varrà la pena. Un ruolo importante rivestirà anche la fondazione che, oltre a gestire gli spazi come fatto fino ad ora, dovrà fungere fin da subito, in collaborazione con il Comune, da controllore vigile ed attento della buona realizzazione delle opere, ma soprattutto delle successive attività periodiche di manutenzione a carico della ati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento