Ladri di biciclette all'opera, beccati ed arrestati nella notte a Verona

I carabinieri li hanno trovati nella zona di San Zeno mentre cercavano di appropriarsi due mezzi del valore di circa 600 euro e per i due sono quindi scattate le manette per furto aggravato in concorso

È stata una notte movimentata quella tra lunedì e martedì per i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Verona, che in zona San Zeno hanno sorpreso in flagranza di reato due cittadini tunisini mentre tentavano di appropriarsi di due biciclette del valore di circa 600 euro. 

Classe 1988 e 1980, pregiudicati, i due si erano attrezzati con tutto l’occorrente per tranciare i lucchetti di sicurezza delle bici, scegliendo la fascia notturna probabilmente per poter operare in "tranquillità". Non avevano fatto i conti però con le pattuglie che giorno e notte battono la città per tuteare i cittadini: infatti i carabinieri, dopo averli scovati, hanno tratto in arresto entrambi per furto aggravato in concorso. 
I due nella mattinata di martedì sono comparsi davanti al giudice per il rito direttissimo, che si è concluso con la convalida del provvedimento e la condanna a 8 mesi di reclusione e 200 euro, con pena sospesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento