rotate-mobile
Attualità San Zeno / Via Lega Veronese

“La Corsa di Giulietta” prepara la sfida alla dipendenza da gioco d'azzardo

La manifestazione si terrà a Verona domenica 31 Marzo 2019 con partenza alle ore 9.30 da via Lega Veronese e quest'anno si propone di alzare il livello d'attenzione sulla piaga sociale della ludopatia

"Giulietta corre, ma non gioca" è lo slogan di questa nuova edizione de “La Corsa di Giulietta” che si terrà a Verona domenica 31 Marzo 2019 con partenza alle ore 9.30 da via Lega Veronese.

L’evento è promosso da MO.I.CA Verona, Movimento Italiano per il riconoscimento del valore del Lavoro Familiare, Associazione di Promozione Sociale Apartitica, che quest’anno sostiene “S.A.F.E.“, Sistema di Aiuto Familiare ed Economico nell’ambito della ludopatia, progetto di Moica Nazionale. L’Evento è organizzato da Veronamarathon Eventi, che meno di un mese fa con grande soddisfazione ha realizzato la Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon.

unnamed (2)-4-27

“La Corsa di Giulietta” ha due percorsi, da 5 o 10 chilometri in modalità non competitiva, è dedicata alle donne ma tutti, uomini, donne e bambini possono parteciparvi liberamente. La Corsa di Giulietta fin dalla sua nascita rappresenta un connubio tra sport e sociale, proprio per le sue finalità e per gli importanti contenuti motivazionali, è una festa dello sport all’aria aperta, alla quale potrà partecipare chiunque correndo velocemente o lentamente, camminando a passo lento o spedito, ognuno con i propri tempi e capacità: un vero e proprio aggregante generazionale, un incontro di energie; un’occasione per riunirsi in un clima di festa, fare amicizia e soprattutto correre assieme e sostenere finalità benefiche e sociali di grande importanza.

Questa manifestazione deriva dal buon esito delle tre passate edizioni che si sono svolte a Verona in occasione dell’8 marzo “Giornata Internazionale della donna”, e si inserisce nel programma “Ottomarzo FemminilePlurale” del Comune di Verona. Data la partecipazione numerosa, i riscontri positivi in termini di coinvolgimento della cittadinanza e sensibilizzazione verso temi sociali inerenti l’universo femminile e non solo, Moica Verona ha deciso di riproporre anche nel 2019 la manifestazione, con un taglio particolare, ma sempre nell’ottica di porre l’attenzione sociale su problematiche ed emergenze attuali.

OBIETTIVI DELL'EDIZIONE 2019 - PROGETTO SAFE - Sistema di Aiuto Familiare ed Economico nell’ambito della ludopatia. Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ai sensi dell’art.72 del D.L. 3 luglio 2017, n. 117 – Anno 2017. Sistema di azioni sinergiche di prevenzione e contrasto al fenomeno tramite accoglienza telefonica gratuita al numero verde 800 60 85 86, orientamento ai servizi terapeutici territoriali e accompagnamento da parte di professionisti appositamente formati verso il ripristino dell’ equilibrio piscofisico del soggetto e la tutela del patrimonio di sussistenza delle famiglie.
L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione sul problema della ludopatia, del gioco d’azzardo patologico, sulle problematiche gravissime e sulle drammatiche conseguenza di questa dipendenza. E’ informare la cittadinanza relativamente al progetto Moica “S.A.F.E”, e diffondere l'informazione e la cultura che il gioco d’azzardo porta a una dipendenza patologica, ma che si può combattere e guarire e che esistono realtà e strutture che sostengono il percorso di ripristino psicologico fisico, economico personale e familiare.

unnamed-84-31

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La Corsa di Giulietta” prepara la sfida alla dipendenza da gioco d'azzardo

VeronaSera è in caricamento