menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Italiani in Venezuela, interrogazione in Parlamento. Paternoster: "Situazione grave"

"Di fatto - spiega il parlamentare leghista Paolo Paternoster - la grave crisi politica, istituzionale, economica e sociale che sta attanagliando uno Stato così importante sta mettendo il panico nella comunità italiana residente in Venezuela"

Questa mattina, mercoledì 1 agosto, raccogliendo l'appello lanciato dall'ex Sindaco di San Bonifacio Silvano Polo, reduce da una vicenda che ha visto interessare la sua famiglia dal problema, il deputato Paolo Paternoster ha presentata come Gruppo Lega un'interrogazione con risposta scritta al Ministro degli Esteri, «per sollecitare un immediato interessamento nei confronti dei nostri connazionali residenti in Venezuela e dei problemi sorti per lasciare il Paese».

«Di fatto - spiega il parlamentare leghista - la grave crisi politica, istituzionale, economica e sociale che sta attanagliando uno Stato così importante sta mettendo il panico nella comunità italiana residente in Venezuela, che non riesce ormai ad avere alcuna risposta dai nostri uffici di rappresentanza in loco. Per l'ottenimento di importanti documenti la situazione è diventata così grave che, per esempio, pare che i passaporti per rientrare in Italia vengano rilasciati dopo tre anni di attesa. Quindi se un cittadino italiano vuole lasciare il Venezuela per tornare in Italia non lo potrebbe fare prima della metà del 2021».

«Per non parlare poi delle "dichiarazioni di valore" - continua ancora l'On. Paolo Paternoster - che servono per avere riconosciuti gli studi o la professione effettuata in Venezuela negli altri Stati, che non vengano nemmeno più rilasciate. Questi sono fatti gravissimi - conclude l'esponente leghista - e per tali motivazioni abbiamo quindi interessato il Ministro competente affinché questa situazione venga risolta nel più breve tempo possibile, per far sì che i nostri concittadini residenti nello stato venezuelano abbiano garanzie per il loro futuro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento