Attualità

Oltre 50 anni fa fu uno dei padri fondatori: la Fiera del Riso piange Giorgio Gioco

Ha ideato il più antico concorso della manifestazione, la Spiga d’Oro, e nel 2016 ha firmato la versione aggiornata del famoso piatto tradizionale: «La sua competenza, le sue idee e la sua energia hanno guidato la nostra manifestazione nei decenni»

Gioco con le riserie Isolane nel 2016 per la nuova ricetta Isolana

Ente Fiera di Isola della Scala si unisce al cordoglio per la scomparsa dello chef, Maestro e cittadino onorario isolano Giorgio Gioco.
Gioco, oltre 50 anni fa, è stato tra i padri fondatori della Fiera del Riso. Ha ideato il più antico concorso della manifestazione, la Spiga d’Oro, dedicato ai ristoratori della città del riso impegnati nella preparazione del risotto all’Isolana.

Gioco e Gualtiero Marchesi in Fiera negli anni 80-2

Gioco è stato uno dei più grandi sostenitori del tradizionale piatto locale e ha firmato, nel 2016, la versione aggiornata della ricetta. Per quanto fatto per il riso e le manifestazioni isolane, nel 1984 ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal Comune di Isola della Scala. A Gioco è dedicata, inoltre, la prima targa affissa nel Palariso.

Ricetta Isolana rinnovata da Gioco nel 2016-2

«Giorgio Gioco è stato un riferimento insostituibile per la nostra Fiera – ricordano l’amministratore unico di Ente Fiera, Alberto Fenzi e il Sindaco Stefano Canazza –. La sua competenza, le sue idee e la sua energia hanno guidato la nostra manifestazione nei decenni e l’hanno accompagnata fino a farla diventare ciò che è oggi. C’è una foto nella sede dell’Ente, dove in Fiera Giorgio battezza con il riso suo nipote, assieme al figlio Antonio. È un’immagine che racconta la forza del suo legame profondo con la nostra terra».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 50 anni fa fu uno dei padri fondatori: la Fiera del Riso piange Giorgio Gioco

VeronaSera è in caricamento