Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Centro storico / Via Giuseppe Garibaldi

"Piccoli Sherlock Holmes" al lavoro per ritrovare un gatto ed un quadro

La "scena del crimine", sabato 23 marzo, sarà la chiesetta di San Pietro in Monastero, dove si terrà "Bioinvestigation – Investigatori si diventa", il progetto in collaborazione fra Children’s Museum Verona e Polizia di Stato

Piccoli investigatori crescono. Grazie all’aiuto di chi è abituato, ogni giorno, a fare indagini e risolvere casi, spesso complicati e alla stretta collaborazione fra Children’s Museum Verona e Polizia di Stato. La "scena del crimine" sarà la chiesetta di San Pietro in Monastero, via Garibaldi 3, Verona. Ma si sa già anche la data: sabato 23 marzo, dalle 14.30 alle 18.30. Ovvero la data e il luogo dove si terrà "Bioinvestigation – Investigatori si diventa". Un evento gratuito, su prenotazione, realizzato da Children’s Museum Verona, la struttura dedicata ai più piccoli che aprirà nel capoluogo scaligero, con il supporto di Fondazione Cariverona e Polizia di Stato, rivolto a bambini e bambine di età compresa tra i 4 e i 12 anni.

A loro saranno proposti dei casi da risolvere, differenziati in base all’età, un po’ come succede nelle più famose serie televisive. Un modo per mettere alla prova abilità logiche – saranno forniti degli indizi – e avvicinare i più piccoli alla scienza. Perché, grazie a Pleiadi, realtà che coltiva e comunica la passione per la scienza a famiglie e bambini con metodi innovativi e che sta mettendo a punto il Children’s Museum, i presenti si cimenteranno con microscopi, guanti e provette. Sotto l’occhio vigile (e i consigli) di un team della Polizia Scientifica. Per tutti i partecipanti rimarrà anche un ricordo della giornata: una spilla personalizzata, che verrà preparata al momento.

«Una bella iniziativa, grazie alla quale i più piccoli avranno modo di toccare con mano gli strumenti in uso alla polizia scientifica – afferma Ivana Petricca, Questore della Provincia di Verona –. Sono progetti come questi che consentono, al meglio, di proiettare i cittadini del futuro nel mondo della legalità».

«Continuano gli eventi targati Children’s Museum Verona – ricordano Lucio Biondaro e Alessio Scaboro, cofounder di Pleiadi e rispettivamente Direttore operativo e scientifico del museo dedicato ai bambini –. Siamo certi che la giornata stimolerà “il potere della curiosità”, che non a caso è il motto del futuro museo. Il tutto in pieno stile Pleiadi: imparare facendo, toccando con mano gli strumenti che vengono realmente utilizzati nelle indagini».

Il programma

La giornata vedrà tre turni, a partire dalle 14.30. Ad ogni turno parteciperanno al massimo 20 bambini. Ci sarà anche una zona per i da bimbi da 0-3 anni che non svolgeranno di fatto nessun laboratorio ma avranno un luogo a disposizione per giocare accompagnati dai genitori mentre fratelli e sorelle più grandi faranno i laboratori veri e propri. I bimbi da 4 a 7 anni dovranno invece risolvere un caso seguendo una storia composta da figure. Il gatto Romeo è sparito, non si trova più a sonnecchiare nei suoi posti prediletti. Dove può essersi nascosto? I bambini andranno alla ricerca di prove da veri investigatori. Mentre per i ragazzi dagli 8 ai 12 anni ecco un caso più complesso. Un ladro è entrato in casa Capuleti e ha rubato una preziosa tela. Chi è il ladro? Solo unendo più prove e usando il ragionamento si potrà arrivare alla risoluzione del caso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Piccoli Sherlock Holmes" al lavoro per ritrovare un gatto ed un quadro

VeronaSera è in caricamento