Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Per una società che cambia, l'Ulss 9 prepara nuovi servizi socio-sanitari

In Gran Guardia si è tenuto il primo passo del percorso di costruzione del Piano di Zona 2020-2022 per la città di Verona e per l'Est Veronese

Incontro in Gran Guardia sul Piano di Zona dell'Ulss 9 Scaligera

«La nostra società sta cambiando in maniera molto rapida e con essa si stanno evolvendo i suoi bisogni. Per questo, il lavoro che inizia oggi è molto importante: dobbiamo capire che cosa succederà negli anni a venire, per riuscire ad anticipare le azioni che saranno necessarie nel prossimo futuro».
Con queste parole il direttore generale dell'azienda Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi, ha aperto l'incontro che si è tenuto nella Sala Convegni del Palazzo della Gran Guardia per condividere con i rappresentanti delle amministrazioni pubbliche e del terzo settore le linee guida regionali, in funzione della predisposizione del Piano di Zona 2020-2022 dei servizi sociali e socio-sanitari dei distretti 1 (Verona città) e 2 (Est Veronese) dell'Ulss.

L'appuntamento è stato l'occasione per iniziare un percorso di programmazione partecipata al fine di realizzare un piano nella consapevolezza delle risorse e delle energie che si possono mettere in campo per riprogrammare i servizi utilizzando lo strumento concreto del Piano di Zona. «Le nuove linee guida regionali - ha spiegato Raffaele Grottola, direttore dei servizi socio-sanitari dell'Ulss 9 - individuano sei aree di intervento: famiglia, infanzia e adolescenza; anziani; disabilità; dipendenze; salute mentale; povertà e inclusione sociale. Da questo piano emergerà un'analisi delle necessità dei cittadini e successivamente l'Ulss 9, il terzo settore e i sindaci individueranno le priorità di intervento».

piano di zona ulss 9 scaligera-2
(I relatori dell'incontro in Gran Guardia)

In rappresentanza degli amministratori locali, all'appuntamento ha partecipato Flavio Pasini, primo cittadino di Nogara e presidente della conferenza dei sindaci, che ha portato i saluti di Stefano Bertacco, presidente del comitato dei sindaci dei distretti 1 e 2. «I sindaci hanno un ruolo fondamentale all'interno di questa organizzazione - ha dichiarato Pasini - e fanno da collante tra i vari attori del terzo settore, le amministrazioni e l'Ulss 9. Tutti quanti insieme siamo chiamati a uno sforzo comune per il nostro territorio».

L'incontro della Gran Guardia fa seguito a quello tenuto a Castelnuovo Del Garda, nel quale si è discusso del medesimo argomento ma focalizzato sul distretto 4 dell'Ulss 9 Scaligera, quello dell'Ovest Veronese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per una società che cambia, l'Ulss 9 prepara nuovi servizi socio-sanitari

VeronaSera è in caricamento