Per una società che cambia, l'Ulss 9 prepara nuovi servizi socio-sanitari

In Gran Guardia si è tenuto il primo passo del percorso di costruzione del Piano di Zona 2020-2022 per la città di Verona e per l'Est Veronese

Incontro in Gran Guardia sul Piano di Zona dell'Ulss 9 Scaligera

«La nostra società sta cambiando in maniera molto rapida e con essa si stanno evolvendo i suoi bisogni. Per questo, il lavoro che inizia oggi è molto importante: dobbiamo capire che cosa succederà negli anni a venire, per riuscire ad anticipare le azioni che saranno necessarie nel prossimo futuro».
Con queste parole il direttore generale dell'azienda Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi, ha aperto l'incontro che si è tenuto nella Sala Convegni del Palazzo della Gran Guardia per condividere con i rappresentanti delle amministrazioni pubbliche e del terzo settore le linee guida regionali, in funzione della predisposizione del Piano di Zona 2020-2022 dei servizi sociali e socio-sanitari dei distretti 1 (Verona città) e 2 (Est Veronese) dell'Ulss.

L'appuntamento è stato l'occasione per iniziare un percorso di programmazione partecipata al fine di realizzare un piano nella consapevolezza delle risorse e delle energie che si possono mettere in campo per riprogrammare i servizi utilizzando lo strumento concreto del Piano di Zona. «Le nuove linee guida regionali - ha spiegato Raffaele Grottola, direttore dei servizi socio-sanitari dell'Ulss 9 - individuano sei aree di intervento: famiglia, infanzia e adolescenza; anziani; disabilità; dipendenze; salute mentale; povertà e inclusione sociale. Da questo piano emergerà un'analisi delle necessità dei cittadini e successivamente l'Ulss 9, il terzo settore e i sindaci individueranno le priorità di intervento».

piano di zona ulss 9 scaligera-2
(I relatori dell'incontro in Gran Guardia)

In rappresentanza degli amministratori locali, all'appuntamento ha partecipato Flavio Pasini, primo cittadino di Nogara e presidente della conferenza dei sindaci, che ha portato i saluti di Stefano Bertacco, presidente del comitato dei sindaci dei distretti 1 e 2. «I sindaci hanno un ruolo fondamentale all'interno di questa organizzazione - ha dichiarato Pasini - e fanno da collante tra i vari attori del terzo settore, le amministrazioni e l'Ulss 9. Tutti quanti insieme siamo chiamati a uno sforzo comune per il nostro territorio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro della Gran Guardia fa seguito a quello tenuto a Castelnuovo Del Garda, nel quale si è discusso del medesimo argomento ma focalizzato sul distretto 4 dell'Ulss 9 Scaligera, quello dell'Ovest Veronese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento