rotate-mobile
Attualità Borgo Trento / Via Ca' di Cozzi

Collettore del Garda, a gennaio tre incontri pubblici per mostrare il progetto

Intanto, il Consiglio di Bacino dell'Ato Veronese ha inviato le convocazioni per la conferenza dei servizi che dovrà approvare la progettazione definitiva

Il Consiglio di Bacino dell'Ato Veronese ha inviato le convocazioni per la conferenza dei servizi che dovrà approvare il progetto definitivo del nuovo collettore per la sponda veronese del lago di Garda. Sono chiamati a esaminare il progetto tutte le amministrazioni pubbliche e tutti i concessionari di servizi pubblici interessati dai lavori previsti. Inoltre, al fine di facilitare la corretta circolazione delle informazioni tecniche riguardanti il progetto, saranno organizzati nel mese di gennaio tre eventi divulgativi aperti alla partecipazione di tutta la popolazione, durante i quali i progettisti illustreranno nel dettaglio i contenuti dell'intervento e saranno a disposizione per eventuali domande e chiarimenti.

A ragione delle considerevoli risorse pubbliche impiegate per la realizzazione del collettore, ed essendo soldi di tutti, ci è sembrato utile far circolare l'informazione attraverso degli incontri pubblici - ha affermato Luciano Franchini, direttore dell'Ato - affinché tutti possano portare le proprie considerazioni sull’opera e dare il proprio apporto al progetto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collettore del Garda, a gennaio tre incontri pubblici per mostrare il progetto

VeronaSera è in caricamento