Attualità

Inaugurata a Castel d'Azzano la nuova sede regionale dell'Ente Sordi

Ha trovato posto nella splendida cornice di Villa Nogarola e per il taglio del nastro si sono presentati il ministro Lorenzo Fontana, l'onorevole Paolo Paternoster e il Presidente della provincia Manuel Scalzotto

Il momento del taglio del nastro della sede

È stata inaugurata sabato mattina la nuova sede regionale dell'Ente Sordi che ha trovato spazio, a partire dal 4 maggio, proprio nel Comune di Castel d'Azzano, nella splendida tenuta di villa Nogarola.
Presenti oltre ai vertici nazionali e regionali dell'associazione tanti esponenti politoci tra cui il ministro Lorenzo Fontana, l'onorevole Paolo Paternoster e il Presidente della provincia Manuel Scalzotto.

IMG_20190504_111344-2

«Una disabilità invisibile ma che non per questo va sottovalutata - commenta Paternoster -. Come governo, grazie al lavoro del Ministro Lorenzo Fontana, ci stiamo muovendo per il riconoscimento della lingua dei segni anche in Italia. Siamo infatti - ricorda l'onorevole - uno dei pochi paesi europei a non aver ancora riconosciuto la propria lingua dei segni. Un atto questo dovuto alla nostra società e che va nella direzione della sensibilizzazione di tutte quelle patologie che troppo poco vengono attenzione. Grazie poi al sindaco Antonello Panuccio per l'impegno preso e lo spazio dato all'Ente nazionale Sordi, un'amministrazione comunale attenta soprattutto a chi è in difficoltà».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata a Castel d'Azzano la nuova sede regionale dell'Ente Sordi

VeronaSera è in caricamento