rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Santa Lucia e Golosine / Via Sommacampagna

Ikea, PD contro Sboarina. Intanto, Mantova è pronta a sondare il terreno

Il sindaco del capoluogo lombardo è disponibile a trattare con il colosso svedese, se il progetto alla Marangona non dovesse andare in porto. Il PD veronese: "Non si sbatte la porta in faccia agli investitori"

Se il problema è il centro commerciale annesso, se ne discute, non si sbatte la porta in faccia ad un investitore.

Gli esponenti del Partito Democratico di Verona Elisa La Paglia, Luigi Ugoli, Federico Benini e Stefano Vallani invitano il sindaco Federico Sboarina a riportare la questione Ikea nella giusta prospettiva, "che è quella dello sviluppo della Marangona". I democratici avevano già criticato la scelta di Sboarina di bloccare l'insediamento di Ikea alla Marangona. Una scelta ultimamente rivista dallo stesso primo cittadino veronese, il quale si è detto disponibile a ridiscutere il progetto, per arrivare all'apertura di un punto vendita Ikea alla Marangona, ma senza il previsto centro commerciale Ikea Center. Una posizione già più vicina a quella del PD.

Se Ikea può dare un forte contributo alla infrastrutturazione dell'area, l'amministrazione ha il dovere di sedersi ad un tavolo con gli svedesi, la Regione, le associazioni di categoria, e non alzarsi prima di aver trovato un accordo che non pregiudichi la viabilità dell'area con il tanto temuto mega attrattore - scrivono La Paglia, Ugoli, Benini e Vallani - Questo è il lavoro che i cittadini si aspettano da un'amministrazione seria e responsabile, non lo scaricabarile con la Regione. Il destino della Marangona è già stato scritto 20 anni fa, non c'è nulla da inventare, ora si tratta di attuarlo gestendo al meglio le occasioni che si presentano. E questa volta non ci si dimentichi di inserire nelle mappe il collegamento metropolitano di superficie stazione-fiera-marangona-aeroporto.

Intanto sulla Gazzetta di Mantova sono state riportate le parole di Mattia Palazzi, sindaco del capoluogo lombardo. Vista, infatti, l'ipotesi che Ikea non possa aprire a Verona, Mantova potrebbe proporsi per offrire una soluzione al colosso svedese. Palazzi ha detto di essersi confrontato con Sboarina e che la partita tra Ikea e Verona non è ancora chiusa. Comunque, il sindaco di Mantova è pronto a sondare il terreno, nel caso in cui il progetto alla Marangona non dovesse andare in porto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ikea, PD contro Sboarina. Intanto, Mantova è pronta a sondare il terreno

VeronaSera è in caricamento