rotate-mobile
Attualità Borgo Roma / Via Alessandro Fleming

Virtus Vecomp, polemica a Trieste per una frase del Che sulle maglie

La frase è "Hasta la victoria siempre". Per il vicesindaco triestino è un motto politico e la politica non dovrebbe entrare nel mondo dello sport. Ma il presidente della Virtus ribatte: "Non abbiamo violato nessuna legge"

"Hasta la victoria siempre" che tradotto a grandi linee significa "Fino alla vittoria sempre". Un motto diventato famoso dopo la rivoluzione comunista di Che Guevara e Fidel Castro a Cuba. Un motto che ha quindi una connotazione politica chiara. La frase si può leggere alle spalle delle maglie dei giocatori della Virtus Vecomp Verona, squadra che il prossimo anno parteciperà al campionato di Serie C, o Lega Pro che dir si voglia.

La Virtus Verona si sta preparando all'inizio del campionato e il motto "Hasta la victoria siempre" ha creato una piccola polemica al termine dell'amichevole giocata contro la Triestina, mercoledì 22 agosto. La partita è finita 2-1 per la Triestina, ma il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori si è infuriato per la scritta leggibile sulle maglie della squadra scaligera.

Al grido di "Fuori la politica dallo sport!", Polidori ha avuto un confronto con Luigi Fresco, allenatore e presidente della Virtus. Lo scontro verbale tra Polidori e Fresco si può leggere su TriestePrima. In sostanza, Luigi Fresco ha ribattuto che per lui la frase non è da intendersi come politica e che comunque non è stata infranta nessuna legge. A Polidori però non interessava la legge, interessava il principio, e cioè il fatto che frasi che richiamano la politica non dovrebbero esserci nel calcio, siano esse di sinistra o di destra.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Vecomp, polemica a Trieste per una frase del Che sulle maglie

VeronaSera è in caricamento