Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, "La Grande Sfida" torna nelle piazze di Verona

La 26° edizione si svolgerà nel fine settimana dell'11 e 12 settembre, con la partecipazione di persone con disabilità provenienti da tutta Italia e anche da alcune città Europee

Integrazione, inclusione e accessibilità attraverso lo sport, le arti, il gioco e il dialogo. L’11 e 12 settembre si svolgerà a Verona la 26a edizione de "La Grande Sfida International", la manifestazione internazionale alla quale parteciperanno persone con disabilità provenienti da tutta Italia e anche da alcune città Europee.
Promuovere l’autonomia e soprattutto la qualità della vita delle persone è l'obiettivo dell’evento promosso dal Centro Sportivo Italiano in collaborazione con il Comune scaligero, durante il quale si incontreranno varie realtà italiane ed estere che operano nel mondo della disabilità.

Noi speriamo!” è lo slogan scelto per questa edizione, anche in considerazione del contesto legato alla pandemia.

Numerose saranno le attività in programma nella due giorni di manifestazione. Sabato 11 le piazze di Verona si animeranno mattina e pomeriggio con "InConTrArti", il festival internazionale con artisti di strada con diverse abilità. Domenica mattina ci sarà un convegno internazionale in Gran Guardia, mentre nel pomeriggio ci sarà una sfilata per le vie della città e in Piazza Bra si praticheranno sport di base e giochi che coinvolgeranno associazioni cittadine e persone italiane e straniere con varie tipologie di disabilità. A Palazzo Barbieri non si esclude la presenza di alcuni atleti rientrati dalle recenti Paralimpiadi a Tokyo, il tutto seguendo sempre il rispetto delle normative anti Covid.

Le persone con disabilità della Grande Sfida inoltre, dal 27 settembre al 9 ottobre saranno protagonisti di “Street Gallery”, una mostra in movimento di manufatti artistici di loro creazione esposti in negozi ed esercizi del centro. Da segnalare la giornata del 29 settembre quando al Mercato in Piazza delle Erbe saranno esposti e venduti oggetti artigianali fatti a mano.

Presenti mercoledì mattina alla presentazione in Sala Arazzi l’assessore allo Sport Filippo Rando, il presidente e il referente dell’Associazione ASD La Grande Sfida Onlus Roberto Nicolis e Alessandra Previdi, l’atleta dell’ASD La Grande Sfida Onlus Leonardo Bressan, il delegato provinciale del Comitato Paralimpico Rolando Fortini e i musicisti della Blu’s Band i fratelli Andrea e Matteo Sarasini.

«La Grande Sfida è un evento che è nel cuore di tutti i veronesi - afferma l’assessore Rando -. Sono 26 anni che questa manifestazione appartiene alla città, ai ragazzi e alle tante famiglie coinvolte, nel segno dello sport, dell’amicizia e della condivisione. È dispiaciuto non averla potuta organizzare durante la pandemia ma, visto che la Grande Sfida si dimostra essere più forte dell’emergenza sanitaria, torna in grande stile per trovare quel contatto che è mancato recentemente».

«Finalmente torniamo nelle piazze, e vogliamo essere un presidio sociale, culturale e artistico – sottolinea il presidente Nicolis -. Vogliamo ricordare al mondo che il virus lavora contro l’inclusione, e le persone con disabilità rischiano di essere invisibili. Per questo il nostro obiettivo, nel rispetto delle regole, vuole essere una testimonianza del desiderio di presenza. Gli atleti paralimpici ci hanno insegnato ad andare oltre il limite, un esempio di resilienza, e le nostre testimonianze di come superare le difficoltà dimostrano come la vita valga la pena di essere vissuta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, "La Grande Sfida" torna nelle piazze di Verona

VeronaSera è in caricamento