Attualità Centro storico / Piazza Erbe, 16

Grande festa anche oggi in città per il "Tocatì" con i giochi della Francia del Sud

Circa 30 giochi e sport tradizionali provenienti dal Sud della Francia e da varie regioni d’Italia possono essere praticati nelle strade del centro storico di Verona fino a questa sera

Prosegue anche oggi a Verona, tra suoni, giochi e colori, la XVI edizione di Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada, organizzato da Associazione Giochi Antichi in collaborazione con il Comune di Verona, con il sostegno della Regione del Veneto e della Provincia di Verona; con il patrocinio UNESCO, AEJEST, MIBAC e ICDE – Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia.

Ospite di questa edizione La France du Midi – La Francia del Sud rappresentata da gruppi di gioco provenienti da Occitania, Provenza Alpi e Costa Azzurra e Nuova Occitania con i Paesi Baschi. Protagoniste le comunità di gioco tradizionale della Francia del Sud, tra cui Tambourin, alcune modalità di Quilles, Pétanque e altri giochi di origine rurale dei Paesi Baschi (Le Bûcheron, Le lever d’enclume, Le ramassage des épis de mais, Le lever de pierre, Le lever de charrette, Le lever de paille, Le jeter de paille, La course de bidons de lait, Le cours de sac e Les scieurs de bois).

In un’ampia e suggestiva area cittadina si potrà “viaggiare” alla scoperta di tradizioni culturali, incontrando persone e consuetudini che portano nel presente antichi gesti ludici, danze, musiche e rituali (categorie espressive riconosciute dall’Unesco come parte del Patrimonio Immateriale - Convenzione di Parigi del 2003). Circa 30 giochi e sport tradizionali provenienti dal Sud della Francia e da varie regioni d’Italia verranno praticati nelle strade del centro storico, presentati da gruppi di giocatori pronti a raccontare abitudini e storia del loro Territorio e a condividere il piacere di giocare. Come di consueto saranno situati in modo da facilitare confronti e riflessioni da parte del pubblico.

Tra i giochi presenti nelle due modalità (italiana e francese), il Tamburello e la Pétanque e varie modalità di gioco di birilli. Tra le peculiarità dei giochi francesi presenti al Festival, c'è quella di essere ancora molto diffusi e praticati a livello nazionale, mentre i giochi dei Paesi Baschi, attingono alla tradizione rurale.

Tra i giochi della tradizione italiana le Fionde (Friuli Venezia Giulia), la Corsa con la Cannata (Lazio) e giochi provenienti dalle regioni Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Liguria e Campania. Molto ricca, come d’abitudine, la categoria dei giochi urbani, attenta alla contemporaneità, che comprende attività come Kendama, Parkour, Ultimate Frisbee e Skateboard.

Sul palcoscenico di piazza dei Signori si alterneranno coloratissimi gruppi di musica e danza tradizionali e espressioni rituali del Sud della Francia, pronti a coinvolgere e ad affascinare il pubblico, mentre sul palco in Lungadige San Giorgio si avvicenderanno i gruppi musicali italiani con le melodie della tradizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande festa anche oggi in città per il "Tocatì" con i giochi della Francia del Sud

VeronaSera è in caricamento