menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tifosi dell'Hellas (Foto di repertorio)

Tifosi dell'Hellas (Foto di repertorio)

Presunti cori razzisti dei tifosi dell'Hellas, nessun accenno del giudice sportivo

Segno che il direttore di gara avrebbe ritenuto corretto il comportamento della tifoseria gialloblu e non avrebbe riportato nulla nel suo referto. E così il giudice non ha emesso nessuna condanna contro il club

La presenza di materiale pirotecnico tra i tifosi, l'espulsione di Stepinski e le ammonizioni ad Amrabat, Veloso, Silvestri e Gunter. Soltanto questi elementi sono stati ravvisati dal giudice sportivo nella terza giornata del campionato di Serie A disputata dall'Hellas Verona; giornata in cui i gialloblu hanno perso contro il Milan.
Per quanto riguarda il materiale pirotecnico, non è stato ritenuto necessario sanzionare la società. Mentre Stepinski è stato squalificato per una partita.

Nessun accenno dunque ai presunti cori razzisti che i supporter dell'Hellas Verona avrebbero indirizzato verso il centrocampista rossonero Franck Kessié. E nessun accenno ai presunti insulti rivolti al portiere del Milan e della Nazionale "Gigio" Donnarumma. Il direttore di gara avrebbe dunque ritenuto corretto il comportamento della tifoseria gialloblu e non avrebbe riportato nulla nel suo referto. E così il giudice sportivo non ha emesso nessuna condanna contro l'Hellas Verona.

Ma, al di là delle decisioni comunicate oggi, 17 settembre, dal giudice sportivo, resta sotto i riflettori la prossima partita dei veronesi. «Quella di sabato era una partita già attenzionata. Sono due tifoserie con ideologie differenti. Ora aumentano i rischi perché sono prevedibili reazioni». Ha dichiarato ad Ansa il questore di Torino Giuseppe De Matteis, in vista di Juventus-Hellas Verona, in programma sabato 21 settembre all'Allianz Stadium di Torino. Chi preoccupa di più, per quanto riguarda l'ordine pubblico, non è tanto la tifoseria dell'Hellas Verona, quanto quella bianconera, interessata dall'inchiesta «Last Banner» della Procura torinese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid-19, nessun caso in sei Comuni: i dati sulla provincia di Verona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento