Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

I giovani del Rotaract Club in aiuto del centro antiviolenza del Comune di Verona

Con il compenso raccolto durante il periodo di Natale 2020, attraverso un’attività di volontariato realizzata in favore dell’associazione umanitaria OxfanItalia, hanno acquistato una serie di oggetti da devolvere al Centro Petra

I giovani del Rotaract Club di Verona a Palazzo Barbieri

Tostapane, macchina del caffè, coperte e asciugamani. Tanti e diversi gli oggetti di vita quotidiana portati in dono martedì, a Palazzo Barbieri, dai giovani del Rotaract Club Verona a ‘Petra’, il Centro antiviolenza del Comune. A ritirarli l’assessore alle Pari opportunità Francesca Briani che, in una cerimonia simbolica di consegna, ha incontrato il presidente Rotaract Club Verona Christian Gaole e Linda Sterbeni delegato di zona 1 del Distretto Rotaract 2060.

I soldi devoluti per l’acquisto dei beni necessari al Centro Petra sono il compenso raccolto dai giovani del Rotaract durante il periodo di Natale 2020, attraverso un’attività di volontariato realizzata in favore dell’associazione umanitaria OxfanItalia, che si occupa di portare acqua nelle zone del mondo dove non c’è. Il corrispettivo per l’operato svolto dai ragazzi e ragazze del Rotaract, circa 550 euro, è stato da loro interamente devoluto a sostegno delle attività del Centro Petra, con l’acquisto dei prodotti di uso quotidiano consegnati il 25 maggio.

«Un bellissimo gesto di sostegno e aiuto al prossimo in difficoltà – sottolinea l’assessore –. Questi ragazzi, infatti, hanno donato al Centro Petra il ricavato della loro attività di volontariato che, lo scorso Natale, hanno messo in campo per realizzare una raccolta fondi in favore di un’altra associazione umanitaria internazionale. Per la loro attività hanno ricevuto la cifra simbolica di 550 euro, che hanno deciso di devolvere interamente al Centro Petra. Ringrazio sentitamente il Rotaract Club Verona, per questo segno di grande generosità, splendido esempio per tanti altri giovani».

CENTRO PETRA - Il Centro antiviolenza è un servizio del Comune di Verona. E’ gratuito e garantisce l'accesso ad una sede ad indirizzo riservato e in anonimato se si desidera.

Il Centro si occupa delle vittime di violenza, sia donne che uomini. Offre molti servizi, tra i quali: ascolto telefonico con segreteria 24 ore su 24 al numero verde 800392722; accoglienza al centro, su appuntamento, in forma riservata, gratuita e in anonimato; percorsi di sostegno psicologico e sociale; consulenze legali (civile e penale), sociale, psicologico alle vittime e a servizi che si occupano della violenza; accoglienza in Casa Rifugio, con progettualità gestita dal Centro Petra; attività di prevenzione antiviolenza con le scuole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giovani del Rotaract Club in aiuto del centro antiviolenza del Comune di Verona

VeronaSera è in caricamento