Martedì, 3 Agosto 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

In quarantena per il Covid-19, crescono i pericoli da gioco d'azzardo online

Avviso Pubblico ha creato un vademecum per insegnare a conoscere il mondo delle scommesse in rete accedervi in modo responsabile e, soprattutto, per mettere in guardia dai pericoli, tra cui la presenza della criminalità

Immagine online

L’emergenza Coronavirus ha limitato fortemente il gioco d’azzardo “fisico”, ma questo non significa che pericoli e dipendenze legate a scommesse e giochi online diminuiscano.
Per questo motivo, Avviso Pubblico - associazione che promuove la legalità cui il Comune aderisce da novembre 2017 - ha creato un vademecum per insegnare a conoscere il gioco d’azzardo online, per accedervi in modo responsabile e, soprattutto, per mettere in guardia dai pericoli, tra cui la presenza della criminalità. I numeri dicono che, solo nel 2018, in Italia sono stati bloccati 1.042 siti illegali di gioco online.

In questo particolare momento, poi, le restrizioni anti contagio non impediscono l’accesso a questo tipo di azzardo. Anzi, la necessità di rimanere in casa potrebbe incrementarne l’utilizzo, dando ulteriore sostegno a un settore che è già in enorme espansione, visto che la raccolta sul giocato è cresciuta del 115% in appena 5 anni.
L’azzardo virtuale, infatti, non subisce le limitazioni di quello reale: non prevede chiusura notturna, né regole di distanziamento o rispetto di ordinanze comunali. Quindi, è disponibile 24 ore al giorno, è fruibile da qualsiasi luogo e, potenzialmente, da chiunque non essendoci un filtro d’accesso per i minori. In più, l’online non sempre garantisce la sicurezza dei dati personali e finanziari di chi gioca, non assicura il payout e, talvolta, dietro questi siti si celano gli interessi della criminalità organizzata. Tutta una serie di problematiche che vanno conosciute, soprattutto, se si tiene conto che un milione e mezzo di italiani ha sviluppato un profilo problematico rispetto all’azzardo.

«In un mondo in cui tutto sta cambiando – dice Edi Maria Neri, assessore all’Anticorruzione ed alla Trasparenza e vice presidente di Avviso Pubblico –l’associazione ha pensato di redigere questo vademecum sul gioco d’azzardo ai tempi del Coronavirus. Infatti, all’aumento delle ore passate in casa dai giocatori, c’è il rischio di un incremento dell’azzardo on line e, di conseguenza, dei rischi reali per chi gioca. Chi punta da casa trova un mondo a portata di click, ma si espone a rischi ancora maggiori rispetto al gioco d’azzardo tradizionale: tuttavia, non sempre ne è consapevole. Proprio per questo, è importante diffondere informazioni precise su questo fenomeno, a partire da come distinguere un sito legale da uno illegale, ma anche fornire consigli utili e strumenti di conoscenza per giocare responsabilmente. Ma è importante anche interrogarci sul futuro del gioco d’azzardo in Italia, anche alla luce dei cambiamenti di abitudini e consumi che lo ‘shock’ causato dal Coronavirus imporrà a tutti, giocatori e non».

Vademecum sul gioco online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In quarantena per il Covid-19, crescono i pericoli da gioco d'azzardo online

VeronaSera è in caricamento