Giardini della Tomba di Giulietta rimessi a nuovo e ora anche più accessibili

L'area ora è agibile anche per le persone con disabilità: sono state eliminate infatti le barriere architettoniche agli accessi pedonali: complessivamente l'intervento è costato 30mila euro

Nuovo look per i giardini davanti alla Tomba di Giulietta. Grazie alla sinergia tra Comune, Amia e Lions Club Cangrande, nelle scorse settimane sono stati sistemati i due accessi da via Del Pontiere e da via Da Porto, finalmente agibili anche per le persone con disabilità. Nel viale pedonale principale sono state posizionate, infatti, delle lastre più larghe che facilitano il passaggio, mentre sull’accesso laterale sono stati prolungati e allargati i marciapiedi. Per una spesa complessiva di 30 mila euro, dei quali 6 mila sostenuti da Amia e 5 mila donati dai Lions, sono stati anche piantati 7 nuovi ippocastani, ripristinando il viale alberato, è stato seminato il prato e realizzato un nuovo impianto di irrigazione. Sono state, inoltre, ripulite le panche di pietra, la statua della città di Ningbo e sostituito il tavolo. Su via Del Pontiere sono state anche ridisegnate le strisce pedonali, che ora sono esattamente all’altezza dell’ingresso principale, in modo che il sito museale possa essere raggiunto in tutta sicurezza, anche da chi deve attraversare la strada.

Giovedì mattina sul posto erano presenti l’assessore ai Giardini Marco Padovani, il presidente di Amia Andrea Miglioranzi, il consigliere comunale Mauro Bonato e il presidente del Lions Club Verona Cangrande Ernesto Pisani, che ha mostrato in anteprima la targa che presto sarà collocata all’interno dell’area verde, per ricordare l’apporto del club scaligero.

"Grazie ad un lavoro di squadra è stato possibile riqualificare una zona amata dai veronesi e frequentata da tantissimi turisti – ha detto Padovani -, ma soprattutto eliminare le barriere architettoniche che prima rendevano difficile l’ingresso a questo bellissimo sito museale. Un ringraziamento speciale va ai Lions, per la generosità dimostrata, e a tutti coloro che hanno collaborato sostenendo questo intervento".

“Il rifacimento del verde in questo angolo storico di Verona – ha spiegato Miglioranzi – dimostra il nostro impegno a servizio del territorio. La collaborazione tra istituzioni, aziende partecipate ed associazioni è vincente e permette di realizzare progetti come questo, che è sotto gli occhi di tutti”.

“Lo scorso anno la nostra associazione internazionale ha festeggiato il centenario, per questo ci sembrava opportuno fare qualcosa di importante per la città – ha concluso Pisani -. Tra i nostri obiettivi, infatti, vi è anche quello di essere a servizio della collettività e di promuovere la piantumazione di nuovi alberi. Ecco perché siamo felici di aver partecipato a questa bella iniziativa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

giardini riqualificati alla Tomba di Giulietta-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

  • Drammatica uscita di strada autonoma in A4: conducente morto sul posto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento